Attualità
Castrezzato

Restaurata dai volontari la santella dedicata alla Madonna di Caravaggio

Situata in via per Chiari è sempre stata un punto di riferimento per la comunità.

Restaurata dai volontari la santella dedicata alla Madonna di Caravaggio
Attualità Bassa, 16 Aprile 2022 ore 15:48

E’ sempre stata un punto di riferimento. Un luogo al quale la cittadinanza è molto legata. Quel "simbolo" che indicava l’arrivo a casa,  a Castrezzato, anche nella nebbia e dopo giornate intere di lavoro.

Restaurata dai volontari la santella dedicata alla Madonna di Caravaggio

Il sentimento comune di attaccamento alla santella della Madonna di Caravaggio, situata in via per Chiari, ha fatto in modo che, dato il deterioramento, le perdite sul tetto e altre criticità che erano state riscontrate negli ultimi anni, alcuni volontari, tra cui edili del paese, giardinieri e contribuenti che hanno permesso di coprire le spese del restauro, hanno deciso di mettersi all’opera per donare nuovo splendore alla Madonna che, soprattutto negli anni ‘50, durante gli esodi lavorativi a Milano, ha sempre rappresentato il più importante punto di riferimento castrezzatese e, poi, lo è rimasta negli anni.
Inoltre, grazie ad un impianto a led che è stato montato nella struttura, anche di notte (e a distanza) sarà possibile vedere la santella illuminata quando si lascerà il paese alla volta di Chiari.

L’idea è stata di Antonino Briola e Eugenio Paganotti (ex assessore nella prima Giunta Lupatini), ma nel giro di poco in molti si sono dati da fare. Infatti, a Briola e Paganotti si sono aggiunti Emanuele Bersini, Stefan Paun, Armando Corsini, Narcisio Paganotti, Fabio Garibotti, Fabio Facconi, i giardinieri Alessandro, Agostino e Giuseppe Zanetti e Marco Bonardini, Mariagrazia e Angelo Buratti, Oscar Betella, Zoraima Toriani e Giovanni Rebecchi che hanno contribuito.

Anche il parroco, don Mario Stoppani, che più volte si è recato sul luogo del restauro, ha espresso il più sentito ringraziamento ai volontari che si sono presi cura della santella alla quale la popolazione è così legata. Di certo questo non sarà l’ultimo intervento che vedrà l’attivissima squadra in azione per la Parrocchia e per il paese (già si guarda al Cristo Redentore in via Castelcovati), ma nel frattempo non resta che attendere l’inaugurazione dei lavori di riqualificazione che, come giusto che sia, avverrà sicuramente in occasione del mese mariano (maggio).

8 foto Sfoglia la gallery

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie