Attualità
Sanità

Raccolta firme sull'abbattimento dei lunghi tempi d'attesa della sanità, il punto della bresciana Cominelli

"Come gruppo regionale continueremo ad impegnarci, portando proposte su questo fronte anche nella prossima seduta di bilancio"

Raccolta firme sull'abbattimento dei lunghi tempi d'attesa della sanità, il punto della bresciana Cominelli
Attualità Brescia, 10 Dicembre 2022 ore 14:32

Raccolta firme sull'abbattimento dei lunghi tempi di attesa della sanità: si è tenuta questa mattina (sabato 10 dicembre 2022) la conferenza stampa relativa alla campagna-petizione di raccolta firme delle firme sull'abbattimento dei tempi di attesa per visite ed esami sanitari. L'iniziativa è stat promossa dai Circoli Pd di Brescia Città e dal Dipartimento Salute Pd Brescia. A fare il punto sulla situazione la consigliera regionale Miriam Cominelli

Raccolta firme sull'abbattimento dei lunghi tempi di attesa della sanità

"Questa mattina ho partecipato alla conferenza stampa del Dipartimento Salute di Brescia per rilanciare l’impegno sulla raccolta firme per denunciare la lunghezza dei tempi di attesa in sanità in Lombardia - ha spiegato Cominelli - attraverso la petizione con cui si chiede alla Giunta regionale di affrontare davvero questo problema che porta i cittadini, almeno quelli che se lo possono permettere, a ricorrere sempre più a visite ed esami a pagamento".

I costi in numeri

"Il costo della sanità che i lombardi pagano direttamente è stato quantificato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in circa 8,08 miliardi all’anno, di questi 2,5 miliardi servono per visite ed esami effettuati privatamente. A incidere in modo significativo è l’impossibilità di prenotare una prestazione in tempi congrui - ha continuato Cominelli -
Un problema che la stessa Giunta ha dovuto ammettere, correndo frettolosamente ai ripari con la proposta del neo assessore Guido Bertolaso di inserire dieci tipologie di visite ambulatoriali in una corsia preferenziale. Peccato si tratti di prime visite, quindi senza una continuità di percorso e in un numero (66mila) decisamente residuale, rispetto alle milioni di prestazioni che andrebbero regolarizzate nelle tempistiche".

La richiesta

"Come gruppo regionale continueremo ad impegnarci, portando proposte su questo fronte anche nella prossima seduta di bilancio- ha tenuto a precisare -  In particolare, è stata presentata a mia prima firma per il Pd regionale una richiesta di audizione in Commissione di Bertolaso, che ad oggi non ha ancora esposto la sua idea di sanità lombarda.
Tutto questo avendo, però, presente che il vero problema è la gestione del centro destra del sistema sanitario regionale negli ultimi venticinque anni, gestione che solo la vittoria del centrosinistra alle prossime elezioni potrà scardinare".

Seguici sui nostri canali
Necrologie