Attualità
Brescia

Quartiere Sanpolino, terminati i lavori

Il giardino pubblico si pone come fine quello di essere un’area verde di mitigazione che assolva anche alla funzione di parco urbano.

Quartiere Sanpolino, terminati i lavori
Attualità Brescia, 28 Luglio 2022 ore 15:47

Sono terminati i lavori per la realizzazione del giardino pubblico di via Alberti, nel quartiere Sanpolino. Il progetto e la direzione dei lavori è dello studio Gsa – Gianfranco Sangalli Architetti di Brescia, l’impresa esecutrice è la Tima Srl di Calcinato.

 

Inquadramento territoriale

L'area dell’intervento si trova nella zona a sud/est della città, a sud della linea ferroviaria Milano-Venezia e della frazione di Sant’Eufemia, ed è circondata da strade: a est da via degli Alpini, a sud da via Leonzio Foresti, a ovest da via Lucio Fiorentini e a nord da via Mario Alberti. L’area pianeggiante, che si colloca ai margini di un contesto urbano decentrato rispetto alla città, si trova tra la zona edificata e quella cimiteriale ubicata al di là di via Alberti che delimita il lotto sul versante nord.

 

Il parco urbano

L’obiettivo dell’intervento realizzato è riconoscere e assegnare a questo spazio aperto, che per l’esiguità dell’estensione ha perso la sua vocazione agricola, il ruolo che gli compete e che a suo tempo aveva orientato le scelte di carattere urbanistico operate dall’Amministrazione comunale: un’area verde di mitigazione che assolva anche alla funzione di parco urbano.

L’intervento ha recuperato e riordinato un’area con il presupposto di renderla funzionale all’insediamento residenziale con il quale confina, risistemando il verde esistente e integrandolo dove opportuno e necessario, creando dei percorsi pedonali illuminati con aree di sosta allestite con panchine e proponendo la realizzazione di strutture a carattere ludico, ritenute compatibili con le aspettative dell’Amministrazione Comunale, dei residenti e dello stato dei luoghi.

L’impianto planimetrico è volutamente geometrico ed essenziale, quasi a volere confermare i concetti che avevano guidato la realizzazione del quartiere.

Sull’asse est-ovest, spina dorsale adibita a camminamento che attraversa da un capo all’altro l’intera area e dalla quale si diramano i vari allestimenti, sono stati collocati il prato e lo spazio adibito al gioco per i bimbi, rispettivamente posizionati sul lato sud del percorso e sul lato nord. L’area a gioco per i bambini è stata attrezzata con il posizionamento di alcuni giochi inclusivi (attrezzature che possono essere utilizzate da una vasta gamma di utenti).

All’asse principale longitudinale confluiscono percorsi perpendicolari, necessari sia per collegarlo alle vie che delimitano l’area a nord e a sud e alle strutture previste all’interno del parco, sia per consentire l’eventuale superamento delle barriere architettoniche in considerazione dei dislivelli esistenti tra alcuni accessi e il parco stesso.

Alcune zone sono state volutamente tenute a una quota più bassa rispetto alla maggior parte della viabilità circostante per ragioni di visibilità e di sicurezza.

Sono stati completati i camminamenti e l’area gioco per bimbi (circa 155 metri quadrati) con i relativi impianti di illuminazione, la struttura di contenimento a gradoni a nord del prato e a ridosso del camminamento con asse est-ovest e le panchine. Inoltre è stato sistemato il verde per una superficie complessiva di 9350 metri quadrati, composta da tre piccole aree boschive (di 1150, 650 e 850 metri quadrati) e ampi spazi a prato, dotato di impianto di irrigazione per le nuove alberature e per i filari. La superficie a prato verrà nuovamente seminata in autunno quando le condizioni metereologiche, con temperature e precipitazioni più favorevoli, consentiranno di mantenere il terreno umido per diversi giorni per consentire la germinazione e la crescita dell’erba.

 

 

L’importo dei lavori è stato di circa 250mila euro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie