Attualità
Farsi trovare pronti

Prova di evacuazione, come affrontare l'emergenza della frana di Tavernola

Grazie alla collaborazione attiva del personale sanitario dell’ASST Franciacorta, dei volontari delle associazioni, della polizia locale e di tutte le persone intervenute, la prova ha avuto esito positivo.

Prova di evacuazione, come affrontare l'emergenza della frana di Tavernola
Attualità 12 Novembre 2021 ore 16:50

Evacuare un intero Ospedale in tempi rapidi è possibile? É quello che è stato provato oggi venerdì 12 novembre al Presidio Ospedaliero di Iseo.

Una simulazione ben riuscita

Una prova in grande stile che ha permesso di simulare l’evacuazione dell’ospedale in caso di pre-allarme dovuto all’eventuale distacco della frana in località Tavernola Bergamasca.

Come affrontare l'emergenza

Se ne è parlato abbondantemente mesi fa, quando l’ASST Franciacorta, guidata dal Direttore Generale Mauro Borelli, è stata chiamata a predisporre un Piano di emergenza ed evacuazione specifico per affrontare un allarme che sembrava difficile o addirittura impossibile da gestire, quello di uno tsunami di lago.

Nulla lasciato al caso

I primi mesi dell’anno hanno visto il Servizio di Prevenzione e Protezione dell’ASST Franciacorta impegnato nella redazione di un Piano di Evacuazione dettagliato, che tenesse in considerazione la presenza di pazienti con le più diverse necessità assistenziali e altri utenti della struttura oltre che, ovviamente, degli operatori sanitari in servizio. Questo piano è stato testato nella giornata di ieri (giovedì 11 novembre) con la collaborazione di A.R.E.U. (Agenzia Regionale Emergenza ed Urgenza) e i volontari delle associazioni dei comuni del Sebino e della Valle Camonica che sono intervenute con i propri mezzi di soccorso.

Un ottimo risultato

Grazie alla collaborazione attiva del personale sanitario dell’ASST Franciacorta, dei volontari delle associazioni, della polizia locale e di tutte le persone intervenute, la prova ha avuto esito positivo. Il Dott. Colpani, responsabile del Pronto soccorso di Iseo, ha magistralmente coordinato il Comitato Interno per l’Emergenza, garantendo l’ordinata evacuazione dei pazienti (simulati per l’occasione da personale volontario). Nel de-briefing finale, i referenti delle maxi emergenze di AAT Brescia, che hanno collaborato nella gestione della prova, si sono detti soddisfatti della simulazione che ha permesso di testare in concreto i contenuti del Piano di emergenza dell’ASST Franciacorta. Anche il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell’ASST, Dott.ssa Anna Rossetti, ha sottolineato ai presenti il buon esito della prova, dovuto principalmente al lavoro di squadra garantito da tutte le persone presenti che hanno gestito le fasi dell’emergenza con la necessaria calma e competenza e al lavoro nella redazione puntuale del Piano di emergenza stesso, che ha richiesto collaborazione e impegno e che ha portato ai risultati auspicati.

4 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie