Attualità
parrocchia

Pronto il progetto per il nuovo oratorio di Iseo

L’edificio ospiterà le aule per il catechismo, un salone polifunzionale da 300 posti, il bar e gli spogliatoi per il campo di calcio.

Pronto il progetto per il nuovo oratorio di Iseo
Attualità Sebino e Franciacorta, 18 Luglio 2022 ore 11:45

E’ tempo di rinnovamento per l’oratorio di Iseo: dopo 14 anni il sogno di realizzare una nuova struttura per i giovani, le famiglie, il catechismo e più in generale per la comunità dell’erigenda unità pastorale di Iseo, Clusane, Pilzone e Cremignane si appresta a diventare realtà.

Pronto il progetto per il nuovo oratorio di Iseo

Il progetto redatto dall’architetto Ezio Pedrocchi è stato presentato lunedì sera dal parroco, don Giuliano Baronio, durante un affollato incontro.

"Il progetto prevede la realizzazione di un edificio ex novo da realizzare sotto la scalinata e che non toccherà la vecchia struttura donata alla parrocchia dai salesiani - ha spiegato il parroco - Verranno realizzate otto aule per il catechismo e un salone polivalente di circa 300 posti per servire non solo la parrocchia di Iseo, ma anche l’unità pastorale che si sta creando. Si vuol guardare in vanti: il passato dei salesiani e dei sacerdoti che li hanno sostituiti a partire da don Tarcisio Festa è glorioso, ma noi dobbiamo guardare al futuro".

L’edificio a forma circolare abbraccerà chi entra in oratorio da viale Repubblica tramite un nuovo ingresso accessibile anche ai disabili. Verranno eliminate le barriere architettoniche e realizzati un ampio porticato e un percorso di collegamento con il santuario della Madonna della Neve. Il campo da calcio a 11 verrà ridotto a 7 e sarà affiancato da un campo da basket. Non mancherà un nuovo parcheggio e sarà riqualificato l’ex centro giovanile, dove ci saranno la casa del curato e la nuova segreteria.

Il progetto prevede un impegno economico di oltre 1,6 milioni di euro. La Conferenza episcopale italiana (Cei) ha accordato un contributo a fondo perduto da 700mila euro destinato alle nuove edificazioni di culto, mentre per la restante somma la parrocchia si affiderà alla generosità degli iseani e contrarrà un mutuo.

"Non vale la pena perdere il treno del contributo della Cei - ha proseguito il parroco - Il resto se lo accollerà la parrocchia. Da novembre abbiamo iniziato a raccogliere offerte ogni prima domenica del mese per il nuovo oratorio e siamo già arrivati a 41mila euro. Ovviamente poi si farà un mutuo. Abbiamo pagato il restauro del tetto della pieve per 1,2 milioni di euro in dieci anni, penso che riusciremo anche a pagare il nuovo oratorio grazie alla generosità degli iseani".

Un progetto che punta anche a riavvicinare i giovani all'ambiente dell'oratorio.

"Il nostro oratorio si è un po’ svuotato anche per la vecchiaia dell’ambiente - ha concluso il parroco - Non attira nessuno: se ci fossero degli ambienti nuovi e anche il bar, luogo dell’incontro, fosse nuovo, i giovani sarebbero attirati maggiormente. Certo è che occorre anche tutta una attività di carattere pastorale, culturale e sociale che i curati hanno fatto in questi anni. Siamo in un periodo di crisi, ma non possiamo fermarci: dobbiamo guardare avanti con una certa fiducia".

Per realizzare il nuovo edificio ai piedi della scalinata ci sono già il via libera della Sovrintendenza e della Curia. Si attende ora l’approvazione da parte del Comune che, però, non sarà così scontata. In una lettera l’Amministrazione solleva alcuni dubbi sulle soluzioni progettuali, che la parrocchia non intenderebbe accogliere visto che (è stato ribadito anche lunedì sera) "il progetto è frutto di un lavoro lunghissimo e la soluzione definitiva accoglie tutte le indicazioni pervenute dagli enti titolati a farlo". Il riferimento è al fatto che il primo progetto, risalente al 2008 e che prevedeva due piani interrati di parcheggio poi eliminati, è stato radicalmente rivisto dopo le osservazioni di Palazzo Vantini, Sovrintendenza, Arpa e Commissioni tecniche.

Per spingere l’Amministrazione a una decisione rapida, dato che a fine mese verrà adottata la revisione del Pgt, il Consiglio per gli Affari economici della parrocchia ha preparato una lettera di sostegno al parroco, già firmata in poche ore da oltre cento iseani.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie