Attualità
Ricorrenza

Polizia Locale di Brescia, festeggiato il 149esimo anniversario

Nell’occasione sono state consegnate le onorificenze al personale che si è distinto negli anni 2019/2020/2021 e le targhe a chi negli stessi anni è andato in riposo.

Polizia Locale di Brescia, festeggiato il 149esimo anniversario
Attualità Brescia, 27 Aprile 2022 ore 19:05

Oggi (mercoledì 27 aprile) si è festeggiato il 149esimo anniversario di fondazione del corpo della Polizia Locale di Brescia nell' Auditorium di Santa Giulia che torna ad ospitare la cerimonia dopo due anni di assenza. Nell’occasione sono state consegnate le onorificenze al personale che si è distinto negli anni 2019/2020/2021 e le targhe a chi negli stessi anni è andato in riposo.

 

Il discorso del comandante

 

"Autorità, gentili ospiti, colleghi della Polizia Locale in servizio e a riposo porgo a nome di tutti gli appartenenti al Corpo, e mio personale, un cordiale saluto e ringraziamento per aver accettato l’invito a celebrare il 149° anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Locale di Brescia. Un particolare benvenuto al Vicario Generale – monsignor Gaetano Fontana - in rappresentanza di S.E. il Vescovo e al nostro Cappellano, don Roberto, che sempre ci segue con discrezione e sensibilità, accompagnandoci nel percorso professionale e personale. Un deferente saluto al Prefetto Dott.ssa Maria Rosaria Laganà, la quale ha assunto da pochi mesi l’incarico in questa provincia, lasciando trasparire, sin dai primi atti, la volontà di consolidare la collaborazione tra le forze di Polizia statali e locali, in un sistema integrato e efficiente di sicurezza reale e percepita. Buon lavoro. Un saluto e ringraziamento ai massimi rappresentanti delle Forze di Polizia, il Questore dott. Giovanni Signer, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Colonnello Gabriele Iemma e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Marco Tolla. Sempre hanno dimostrato attenzione ai bisogni della città e stretta collaborazione con la Polizia Locale, riconoscendo la nostra peculiarità e professionalità. In una intervista di qualche anno fa il Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli diceva: “In Italia ci sono tante giubbe con foggia e colori diversi in rappresentanza delle Polizie statali e locali. Questo non è un handicap ma un valore aggiunto purché si faccia sintesi delle diverse professionalità e si raggiunga un reale coordinamento. Così facendo si rende un servizio efficiente al cittadino”. Brescia da decenni sperimenta e consolida tale sinergia, che si esprime con una rete di Enti e organi territoriali che collaborano. Ne voglio citare alcuni: Vigili del Fuoco, Distretto Militare, Polizia stradale e penitenziaria, AREU, ATS, presidi ospedalieri, Università e istituti scolastici, Motorizzazione Civile, Agenzia delle Entrate e Monopolio, Camera di Commercio. Vi ringrazio per la vostra partecipazione. La Polizia Locale opera da molti anni con l’autorità giudiziaria che apprezza la nostra competenza e preparazione, anche assegnandoci importanti deleghe. Sono infatti cinque gli agenti distaccati presso la Procura. Presidente Corte d’Appello Claudio Castelli, Procuratore generale presso Corte di Appello Guido Rispoli, Presidente Tribunale Vittoria Masia, Procuratore Capo presso Tribunale Francesco Prete, Presidente Tribunale dei Minori Cristina Maggia, Procuratore presso tribunale dei Minori Giuliana Tandina, Presidente Tribunale di Sorveglianza Monica Lazzaroni: a voi la mia gratitudine. Abbiamo in sala una presenza gioiosa, una folta rappresentanza degli studenti provenienti da vari istituti della città. Purtroppo in questi ultimi due anni a causa della pandemia abbiamo necessariamente ridotto i progetti formativi, tuttavia siete sempre uno stimolo propositivo per la nostra attività. L’ufficio educazione alla legalità è riuscito ugualmente anche nell’anno 2021, con l’utilizzo di strumenti informatici, a svolgere formazione e educazione a distanza coinvolgendo circa 16mila studenti e per questo ho deciso di premiarlo con un mio compiacimento. Un caro saluto a Voi pensionati della Polizia Locale: siete un legame prezioso tra passato e presente. Quest’anno si è deciso, con il Sindaco, di celebrare la ricorrenza nell’Auditorium Santa Giulia, riprendendo la solennità della cerimonia sospesa negli anni 2020 / 2021 a causa dell’emergenza sanitaria. Nell’anno 2019 qui festeggiammo il 146° anniversario di fondazione ed è appropriato e simbolico ricominciare in questo luogo il cammino interrotto. Per questo ringrazio il direttore della Fondazione Brescia Musei Dott. Stefano Karadjov. Un cammino interrotto da due anni difficili per la città che ha affrontato con sofferenza, preoccupazione ma con dignità e solidarietà l’emergenza dovuta a un virus invisibile e insidioso che ha portato in molte famiglie lutti e dolore. La Polizia Locale anche in questo periodo di grande difficoltà ha assicurato presidio, prossimità e servizi che la città richiedeva con professionalità e abnegazione, affrontando l’emergenza in prima linea. Un lavoro straordinario, spesso faticoso fisicamente e moralmente, portato a termine dimostrando un alto senso del dovere che ha stimolato il Sindaco e la Giunta, per la prima volta nella storia del Corpo, a concedere a tutti gli appartenenti alla Polizia Locale l’Encomio Solenne. Ora il periodo più oscuro è trascorso, la città si è rimessa in movimento, riavviando il motore economico, sociale e istituzionale e la Polizia Locale ha ripreso il suo tradizionale ruolo nello svolgimento dei compiti assegnati. Prima di illustrare l’attività svolta nell’anno 2021 mi soffermo su questo bellissimo sito Unesco, il complesso museale di Santa Giulia con il vicino foro romano Capitolium: luoghi di memorie storiche stratificate nel corso dei secoli in un percorso attraverso la storia di Brescia, assai ricca di arte e spiritualità. Anche la Polizia Locale ha una storia centenaria che accompagna la vita e gli avvenimenti della città e il filmato proiettato in sala è il fedele testimone della vita del Corpo dalla sua fondazione, il 18 aprile 1873, ai giorni di oggi. In 149 anni la Polizia Locale di Brescia è stata destinataria di radicali cambiamenti nei suoi profili funzionali, organizzativi e di competenza per adattarsi alle nuove e più complesse esigenze di una società moderna, in vertiginosa evoluzione nelle sue componenti etiche, politiche, economiche, sociali, proiettando il Corpo verso nuovi campi d’azione e di intervento richiesti dalla cittadinanza: sicurezza urbana, polizia giudiziaria, polizia ambientale sono tre ambiti che si sono sviluppati nell’ultimo decennio accanto ai tradizionali compiti di polizia stradale e amministrativa. Ma ciò che lega questi 149 anni è il senso di appartenenza lo spirito di iniziativa e la competenza che sono valori fondamentali di ogni comunità di lavoro, trasmessi ai giovani agenti recentemente assunti: 19 agenti e 6 ufficiali a cui rivolgo l’augurio di un proficuo e soddisfacente lavoro. Altri 15 saranno assunti entro la fine di quest’anno al fine di raggiungere un organico complessivo di 300 unità".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie