Attualità
Cantiere aperto

Palazzolo, definito l'intervento sugli esterni della chiesa parrocchiale

I lavori giungono dopo quelli che hanno interessato il Sacro Cuore, la Madonnina e con la definizione in corso del progetto della copertura di S.Maria Assunta.

Palazzolo, definito l'intervento sugli esterni della chiesa parrocchiale
Attualità Sebino e Franciacorta, 18 Settembre 2021 ore 09:20

Giovedì 9 settembre  il Consiglio per gli affari economici della Parrocchia di S. Giuseppe, preso atto di essere in possesso di tutte le autorizzazioni previste dalle Autorità civili e dagli Uffici di Curia, ha confermato l’inizio dei lavori alle pareti esterni della Chiesa parrocchiale.

Al via i lavori

Lunedì 13 settembre il cantiere alla prima e principale facciata ha preso il via e, di facciata in facciata, dovrà procedere spedito per poter approfittare delle agevolazioni fiscali vigenti fino al 31 dicembre 2021.I lavori sono stadi affidati alle imprese locali Pagàni Pietro srl e Urgnani Giuliano & Figlio Snc, con la progettazione e direzione lavori a cura dell’ Ing  Marco Pagani.

A loro fin d’ora il nostro grazie - queste le parole del Consiglio Parrocchiale -  per il trattamento di favore e la disponibilità riservata alla nostra Parrocchia. L’intervento di manutenzione straordinaria è volto al risanamento e successiva protezione delle superfici esterne in cemento armato a vista.

Un intervento importante, il primo dalla costruzione

Dalla sua costruzione, l’immobile non ha subito nessuno tipo di protezione delle superfici in cemento armato esterne che oggi presentano un avanzato stadio di carbonatazione con parti di calcestruzzo in fase di distacco e ferri d’armatura corrosi affioranti in superficie. Il fenomeno è dovuto alla carbonatazione del calcestruzzo che dà luogo al fenomeno della corrosione degli acciai che perdendo il copriferro entrano in contatto diretto con l’ossigeno e a seguito della corrosione provocano il distacco e/o la fessurazione del calcestruzzo. L’intervento di riparazione dovrà considerare che i materiali di ripristino dovranno avere certamente la capacità di ricostruire e proteggere adeguatamente la struttura ma soprattutto dovranno avere capacità di sopportare le normali dilatazioni, vibrazioni e movimenti che sono presenti in queste strutture.

Le operazioni di intervento seguiranno le seguenti fasi:

Riparazione corticale di strutture in cemento armato a vista: demolizione di ogni parte in distacco o non dotata di sufficiente resistenza e coerenza; accurata pulizia mediante idrolavaggio; ripulizia di tutti i ferri trattati mediante componenti a base di leganti idraulici, polveri silicee, inibitori di corrosione in dispersione di polimeri acrilici. I riporti in spessore a ricostruzione del copriferro e di parti mancanti saranno realizzati mediante riporto diretto di malta adesiva a ritiro.  La superficie riparata e l’intera struttura potrà poi essere protetta contro la carbonatazione futura mediante un’apposita verniciatura. A seguire,protezione gradini e pianerottoli rampe scala esterni. L’intervento di manutenzione straordinaria sarà completato con la protezione dei gradini e pianerottoli delle rampe scala esterne, che ad oggi risultano in calcestruzzo grezzo, in parte protette da guaina impermeabile.

La spesa

Il preventivo dell’intervento è di 464.771,20 euro (IVA al 22% esclusa) che la Parrocchia affronterà soprattutto ricorrendo al Bonus facciate. A questa agevolazione dovrà comunque aggiungersi una partecipazione finanziaria della Parrocchia che si aggirerà attorno al 30% dell’importo totale.

Appena definito sarà nostra premura comunicarlo quanto prima così da sensibilizzare la Comunità ad una generosa partecipazione- hanno fatto sapere dal Consiglio Parrocchiale - Ripetiamo che non abbiamo dubbi che l’amore alla propria Comunità e ancor di più alla “Sua casa tra le nostre case” sarà confermata anche in questa impegnativa impresa.

 

Per chi volesse offrire il proprio contributo

Per eventuali donazioni contattare don Paolo o tramite bonifico, sul conto corrente BPER della Parrocchia  di San Giuseppe Artigiano al seguente IBAN: IT32Q0538754900000042590372;Causale: “Contributo per opere parrocchiali”.

Necrologie