Attualità
Verolavecchia

Nedo Brunelli alla guida del Rotary Brescia Verola

La nota associazione ha salutato il presidente uscente Palmiro Giuseppe Gozzini dopo un anno ricco di impegni

Nedo Brunelli alla guida del Rotary Brescia Verola
Attualità Bassa, 10 Settembre 2021 ore 14:34

Ogni anno i Club Rotary cambiano il loro presidente, non solo perché l'impegno di questa carica è notevole, ma per garantire sempre nuove energie e nuovi stimoli.

Confermato Nedo Brunelli

Ieri sera, giovedì 9, presso il Fondaco di Quinzano si è riunito il Club Rotary Brescia Verola per uno dei momenti più importanti dell'anno. Alla presenza dei molti associati è stato salutato il presidente uscente Giuseppe Palmiro Gozzini ed è stata confermata la fiducia a Nedo Brunelli, professionista molto noto che si è spesso contraddistinto per l'impegno professionale, Brunelli è un importante psicologo molto conosciuto nella comunità scientifica, sia a livello civico, nel mondo dell'associazionismo ed in quello amministrativo in quanto ha ricoperto anche la carica di sindaco a Verolavecchia.  Brunelli non ha nascosto la soddisfazione per la fiducia che i molti soci gli hanno accordato ed ha già in mente un folto programma di service da mettere in campo. "Ringrazio tutti per la fiducia - ha sottolineato - Io e la mia squadra ci metteremo subito al lavoro per presentare un piano di lavoro impegnato e ben strutturato per andare incontro alle esigenze della nostra comunità". La comunità è lo scopo principale di questa associazione che ha la sua vocazione nell'individuare le contingenze del territorio per intervenire con service mirati. La attività e gli obiettivi del Rotary sono stati illustrati nel corso della serata dal Governatore Ugo Nichetti e dal dirigente Carlo Silva che hanno mostrato e spiegato come lavora la nota associazione benefica.

Passato e futuro

In attesa della presentazione dei prossimi service è doveroso uno sguardo all'anno appena concluso dove tra i risultati più ragguardevoli si trovano l'impegno a consegnare la spesa fresca a numerose famiglie bisognose del territorio, il dono di una panchina rossa simbolo della violenza contro le donne a Verolavecchia, dove è stata donata anche una bella copia su plexiglass della Costituzione nella sala consiliare del paese.

Necrologie