Attualità
abitare

Nasce "Agenzia per la Casa" frutto di una partnership fra comune di Brescia ed Enti del Terzo Settore

Per dare una risposta ai bisogni abitativi delle famiglie in difficoltà.

Nasce "Agenzia per la Casa" frutto di una partnership fra comune di Brescia ed Enti del Terzo Settore
Attualità Brescia, 14 Febbraio 2022 ore 16:41

L’emergenza coronavirus ha esacerbato molte situazioni e molti problemi fra cui quello della casa.

Le soluzioni

Possibili soluzioni scaturiscono dalla sinergia fra la funzione ordinatrice dell’Ente Locale e quella anticipatrice del Terzo Settore. Si tratta della capacità di integrare il ventaglio di strumenti già disponibili per superare le barriere di accesso al mercato delle locazioni di chi cerca e di chi offre un alloggio. Possibili soluzioni possono inoltre scaturire dalla convergenza verso lo stesso obiettivo del mondo della filantropia e dell’imprenditoria illuminata di Brescia per il potenziamento dell’agenzia a cui affidare la funzione di sviluppo di quel mercato.

Partnership vincente

In quest’ottica l’Agenzia per la Casa nasce da una partnership fra Comune di Brescia ed Enti del Terzo Settore per concorrere a dare una risposta ai bisogni abitativi delle famiglie in difficoltà, secondo quanto definito dalla LR 16/2016 che introduce un nuovo assetto istituzionale dell’abitare, includendo le Politiche Abitative fra le Politiche Sociali e di Inclusione. L’Agenzia nasce nel contesto del Progetto “Brescia La Mia Nuova Casa” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in attuazione delle seguenti linee d’azione: attivazione di un progetto sperimentale di mediazione abitativa volto alla prevenzione dei conflitti e alla promozione dell’integrazione nei contesti abitativi pubblici e privati (finanziamento 94.000 euro); attivazione di uno sportello informativo e di supporto alla ricerca di soluzioni abitative rivolto alla popolazione esclusa dall’accesso agli alloggi pubblici (finanziamento 242.500 euro).

Il progetto nel dettaglio

Chi?

Soggetto attuatore, a seguito di coprogettazione con il Comune, è la RTI costituita dalla cooperativa sociale cooperativa sociale, ADL Zadovici ONLUS, Il Mosaico ONLUS, Immobiliare Sociale Bresciana cooperativa sociale, Scalabrini Bonomelli ONLUS, K-Pax ONLUS. Implementazione di un’Agenzia per la Casa (Me.ka) dotata di competenze specifiche per la promozione dell’inclusione.

Perché?

Me.Ka vuole dare una risposta alle difficoltà di alloggio di singoli e nuclei famigliari, accompagnandoli verso una possibile autonomia abitativa, garantendo un sostegno ed un potenziamento dell’autonomia sociale; vuole aiutare coloro che cercano una soluzione abitativa a canone concordato a Brescia attraverso colloqui personalizzati e l’attivazione di percorsi individualizzati. Il problema dell’abitare è l’ostacolo principale all’autonomia dei singoli e delle famiglie. La casa aiuta a costruire sicurezze e relazioni significative, radicando le persone ad un territorio e al suo contesto sociale. L’obiettivo prioritario è dare una risposta alle difficoltà di alloggio di singoli e nuclei famigliari; vogliamo raggiungere questo scopo lavorando sulla reciprocità, sulla promozione della fiducia e sull’attenzione alle relazioni sociali. Si vuole promuovere l’inclusione sociale attraverso il contrasto al disagio abitativo, lo scambio di buone prassi di convivenza abitativa e sociale, stimolando il matching tra la domanda e l’offerta abitativa nel mercato privato e sociale della locazione. Il desiderio è quello di creare un meccanismo di connessione fra offerta di case e bisogno abitativo espresso dai singoli e dai nuclei famigliari presenti sul territorio bresciano.

In sintesi di obiettivi sono: costruire un nuovo approccio al problema abitativo che colpisce molti cittadini, cercando di costruire risposte personalizzate e differenziate in relazione ai bisogni e alle risorse dei beneficiari ed alle opportunità offerte dal mercato e dai servizi per l'abitare; fornire supporto e accompagnamento individualizzato nella ricerca di una soluzione abitativa; favorire e facilitare l’accesso alle diverse opportunità abitative disponibili sul libero mercato attraverso strumenti di garanzia per i proprietari e per gli inquilini; rafforzare la sinergia e la rete fra i diversi soggetti che sul territorio si occupano dell’abitare, così da realizzare un servizio capace di agire in modo globale su diversi ambiti, mediante attori specializzati in ciascuno di essi, che operano in stretta collaborazione.

 

Dove?

Negli uffici del Servizio Casa in P.zza Repubblica 1. Contatto: agenzia@mekabs.it. Con l’attivazione di cinque punti di ascolto, orientamento e sostegno per singoli e nuclei famigliari nel comune di Brescia, vogliamo creare dei luoghi protetti, dove si possano ascoltare le esigenze delle singole famiglie, far conoscere alle persone i servizi del Comune di Brescia e della zona di residenza e curare le relazioni fra le persone. Contribuiamo a creare una comunità attiva, consapevole e interconnessa. Negli sportelli si possono recare sia le persone in cerca di casa, che i proprietari di appartamenti eventualmente affittabili, ad entrambi questi gruppi si offrono informazioni, sostegno, supporto ed accompagnamento alla soluzione delle problematiche abitative. Vengono fornite informazioni  sulle misure a sostegno della locazione, sulle politiche abitative ed i servizi dedicati. Viene fornito un sostegno attivo alla gestione delle domande di accesso alle politiche abitative e supporto nella comprensione e nella comunicazione delle problematiche relative all’abitare. Il soggetto viene accompagnato nella ricerca abitativa, anche attraverso soluzioni alloggiative a canone concordato. Il servizio è completamente gratuito ed aperto alla cittadinanza.

Orari

Punto Ascolto Centro
c/o Scalabrini Bonomelli SCS Onlus
via dei musei 58/a
mercoledì 11:00 – 14:00
puntoascoltocentro@mekabs.it

Punto Ascolto Nord
c/o punto comunità Borgo Trento,
via Trento 64/a
martedì 14:00 – 17:00
puntoascoltonord@mekabs.it

Punto Ascolto Sud
c/o punto comunità Don Bosco,
via Corsica 249
venerdì 9:00 – 12:00
puntoascoltosud@mekabs.it

Punto Ascolto Ovest
c/o punto comunità Fiumicello,
via Milano 56
venerdì 14:00 – 17:00
puntoascoltoovest@mekabs.it

Punto Ascolto Est
c/o punto comunità San Polo Cimabue,
via Cimabue 271
mercoledì 9:00 – 12:00
puntoascoltoest@mekabs.it

Ad oggi gli sportelli hanno raccolto quindici domande che si aggiungono alle tre inviate dal servizio casa. Sul totale di diciotto domande raccolte: tre sono persone sole, ospiti del dormitorio (2 uomini e 1 donna), uno è un nucleo formato da un'anziana e dal figlio maggiorenne, un nucleo è composto da una coppia di adulti di cui uno disabile, i restanti sono nuclei familiari con minori.

 

La prospettiva a breve termine

Oltre all’attivazione dei punti di ascolto, saranno promosse le seguenti azioni: sensibilizzazione e informazione sul tema della locazione rivolte ai diversi attori sociali e predisposizione, in raccordo con le associazioni di categoria attive nel settore immobiliare, di interventi a tutela della proprietà che possano incrementare la disponibilità di alloggi in locazione sul territorio, anche per le fasce deboli di popolazione; ricerca e reperimento alloggi; forme di garanzia per i proprietari; colloqui individuali con i singoli e i nuclei familiari al fine di valutare i bisogni abitativi e le condizioni specifiche (economiche, familiari, fragilità sociale, integrazione sociale, rete e supporti) ed eventuali azioni di orientamento e accompagnamento all’abitare; sostegno alla ricerca di adeguate soluzioni abitative o alloggiative nel mercato privato; attivazione di progetti di autonomia abitativa e osservatorio elaborazione dati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie