Attualità
accoglienza

Museo Santa Giulia, attese le prime venti persone ucraine in visita

Un prossimo grande incontro aperto a tutti gli ucraini attualmente ospitati a Brescia e provincia si terrà nel pomeriggio del 29 maggio sempre al Museo di Santa Giulia.

Museo Santa Giulia, attese le prime venti persone ucraine in visita
Attualità Brescia, 03 Maggio 2022 ore 16:39

Fondazione Brescia Musei in collaborazione con Caritas Diocesana Brescia e Cooperativa Kemay propone mercoledì 4 maggio alle ore 16.45 una speciale visita guidata al Museo di Santa Giulia.

Inclusione

Il percorso sarà dedicato ad una ventina di persone sorde ucraine, famiglie composte da genitori con bambini e ragazzi, attualmente ospitate presso il Centro Severiano di Animazione Missionaria, dove Caritas Diocesana Brescia e Cooperativa Kemay stanno gestendo l'emergenza profughi ucraini a Brescia. Il percorso di visita proposto da Fondazione Brescia Musei vedrà il coinvolgimento dell’ente ENS Brescia, che metterà a disposizione un informatore LIS per tradurre i contenuti dell’incontro, che prevederà la visita ad alcune delle parti più significative ed emozionalmente coinvolgenti del Museo: San Salvatore, il coro delle monache e Santa Maria in Solario con la Croce di Desiderio. Al termine verrà proposta una piccola significativa attività "L'albero dei desideri" che prevede un collegamento con i due alberi, aogiri e kako, simboli di pace ospitati da tanti anni nel chiostro del Museo di Santa Giulia. Un’occasione per dare un benvenuto speciale alle famiglie ucraine, mostrando e raccontando una parte di Brescia, custode della storia e del patrimonio della città dove attualmente vivono. Un prossimo grande incontro aperto a tutti gli ucraini attualmente ospitati a Brescia e provincia si terrà nel pomeriggio del 29 maggio sempre presso il Museo di Santa Giulia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie