Attualità
CAPRIOLO

Murales tra pace e amicizia, giovani artisti crescono a scuola

I lavori degli studenti, nell'ambito del progetto finanziato dall'associazione Genitori Insieme.

Murales tra pace e amicizia, giovani artisti crescono a scuola
Attualità Sebino e Franciacorta, 07 Maggio 2022 ore 11:35

Alla scoperta dell'arte dei murales, ma con un messaggio di pace e di amicizia. Protagonisti, questa mattina, al termine di un progetto durato diversi mesi, sono stati i ragazzi della seconda media dell'Istituto comprensivo di Capriolo

Murales tra pace e amicizia, giovani artisti crescono a scuola

Sono stati inaugurati questa mattina, sabato 7 maggio, i murales realizzati dalle classi seconde dell'Istituto comprensivo di Capriolo nell'ambito del progetto "Progetto murales", sostenuto e finanziato dall'associazione Genitori Insieme. Coinvolto nell'iniziativa è stato anche lo street art William Gervasoni, che ha curato la realizzazione del progetto.

Alla cerimonia, introdotta dal dirigente scolastico Fernando Magri, hanno preso parte tutti i coinvolti e hanno i rappresentanti del Ccr (con il sindaco dei ragazzi Anna Faletti, di terza).

2 foto Sfoglia la gallery

Ad aprire la cerimonia è stato il dirigente che si complimentato e ha ringraziato i ragazzi, l'artista, i docenti e l'associazione per quanto realizzato. Inizialmente, l'idea era quella di realizzare il murales all'esterno della scuola, anche per abbellire l'edificio, ma l'Amministrazione (trattandosi appunto di uno stabile pubblico) non ha potuto autorizzare il fatto e si è dunque cambiato soltanto i luoghi.

Nel corso dell'incontro, dove sono stati presentati i lavori della seconda A e seconda C, sul tema della pace, e seconda B e seconda D, su quello dell'Amicizia (entrambi molto attuali data la situazione di conflitto). Nell'ambito del progetto è inoltre emerso come questa arte non sia solo da accostare al vandalismo e all'illegalità, ma sia proprio un arte, appunto, da rispettare e conoscere.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie