Attualità
concorso di bellezza

Miss Italia, la bresciana Marta Fenaroli è Miss Social Lombardia

Marta ha vinto per la regione Lombardia raccontando nel suo video clip il Castello medievale di Pergine Valsugana

Miss Italia, la bresciana Marta Fenaroli è Miss Social Lombardia
Attualità Brescia, 13 Dicembre 2022 ore 17:03

Miss Italia, la bresciana Marta Fenaroli vince per la Lombardia.

Il suo racconto social

Marta Fenaroli ha così vinto per la regione Lombardia raccontando nel suo video clip il Castello medievale di Pergine Valsugana, che si affaccia sulle splendide Dolomiti, e il Parco Tre Castagni, creato a fine '800 e meta frequentata dagli abitanti del posto con i loro amici a quattro zampe.

Una commissione tecnica l’ha valutata selezionando il suo lavoro fra tutti i Reel Instagram evidenziati con l’hashtag MissItaliaRaccontaItalia e nominandola così vincitrice del titolo Miss Social Lombardia, il quale ha permesso a Marta, oltre ad accedere alla prefinale nazionale svolta nella città di Fano, di vincere anche un corso di social media offerto dalla scuola di digital marketing Digital Coach, utile a migliorare l’approccio al digital e a rafforzare la propria presenza online, fattore ormai imprescindibile non solo per queste ragazze belle e ambiziose, ma anche a tutti noi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MNF (@marta.fenarolii)

Marta Fenaroli

Marta 178cm occhi e capelli scuri, 20 anni di Brescia, frequenta medicina e sogna un giorno di diventare medico. Qualche anno fa viene colpita da grave malattia (un cancro nel sangue) dalla quale però riesce ad uscire e decide lì di cambiare vita. Decide di partecipare a Miss Italia per smettere di odiare il suo corpo per quanto l’abbia fatta soffrire negli ultimi anni, ma come rivincita, proprio grazie a lui, e poter sorridere insieme a tante altre ragazze sul palco di Miss Italia. Collabora con un’associazione di sostegno per quelle persone malate oncologiche, che quotidianamente lottano per la vita. Ha deciso di partecipare a Miss Italia per seguire le orme della mamma e per avvicinarsi al mondo della moda, sua grande passione. La Madre Zoraima Festa è stata Miss Ragazze in Gambissima Abruzzo nel1991.

TUTTE LE ALTRE MISS: Miss Italia Social 2022: venti bellissime raccontano il Belpaese con un video

 

Tante altre iniziative grazie ai social

Prendendo spunto dal successo di questo progetto turistico-culturale, negli ultimi mesi il Concorso ha voluto lanciare anche altri messaggi di natura più sociale, come quando le finaliste hanno pubblicato un video clip con l’hashtag #MissItaliaXIranianWomen in cui si sono tagliate una ciocca di capelli in segno di solidarietà alla lotta delle donne iraniane, ottenendo oltre 600 mila visualizzazioni e 10 mila interazioni.

Il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, le finaliste nazionali e le miss social regionali, hanno partecipato all’iniziativa “Guarda bene chi ami”, voluta fortemente dalla patron Patrizia Mirigliani, che ha avuto lo scopo di sensibilizzare le donne, in particolare quelle più giovani, sul tema della violenza non solo fisica, ma psicologica. Parte delle finaliste, nella stessa giornata, hanno anche preso parte al convegno "La Cultura che sconfigge la Violenza", promosso dal MODAVI, alla presenza del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano.

In questi giorni, le Miss del concorso si stanno cimentando in un’altra iniziativa, altrettanto lodevole: quella di enfatizzare “la Bellezza dei Valori”, il claim di questa 83^ edizione del Concorso. La Bellezza, perché Miss Italia dà luce alla massima espressione estetica delle giovani donne italiane. I Valori, perché senza quell'insieme di principi, virtù e qualità che caratterizzano le partecipanti, non avrebbe mai potuto ancora essere qui oggi.

Etica, rispetto, tolleranza, gentilezza, pace, solidarietà, amicizia, onestà, amore, giustizia, libertà, onestà e tanti altri, sono i valori che centinaia di migliaia di Miss, in prima persona, hanno raccontato fin dagli inizi e continuano a raccontare anche in questo 2022.

Seguici sui nostri canali
Necrologie