Attualità
Prestigioso riconoscimento

Mio fratello rincorre i dinosauri, il regista Stefano Cipani premiato a Denver

Il premio “Maria & Tommaso Maglione” - Italian Filmmaker Award in passato è stato consegnato a registi quali Nanni Moretti, Paolo Sorrentino e Paolo e Vittorio Taviani.

Mio fratello rincorre i dinosauri, il regista Stefano Cipani premiato a Denver
Attualità Garda, 10 Novembre 2021 ore 16:31

Un riconoscimento che arriva da oltreoceano, direttamente dalla 44esima edizione del Denver Film Festival in programma da mercoledì 3 a domenica 14 novembre.

Un altro premio prestigioso

Al regista del film Mio Fratello Rincorre i dinosauri è andato Il premio “Maria & Tommaso Maglione” - Italian Filmmaker Award. Istituito nel 2008, premia il meglio del cinema italiano. Ad essere premiati nel corso degli anni, registi come Paolo e Vittorio Taviani, Paolo Sorrentino e Nanni Moretti.

Miglior regista italiano

Un'ennesima grande soddisfazione per Cipani, salodiano (è figlio del sindaco Gianpiero Cipani) che andrà a Denver in persona per ritirare il premio in denaro come miglior regista italiano.

L'affascinante film di Cipani "Mio fratello rincorre i dinosauri" - si legge nella motivazione del premio - è stato un successo al botteghino quando è uscito in Italia nel 2019. Cipani è un regista esperto che lavora come direttore della fotografia, montatore, produttore e scrittore, oltre che come regista.

Un grande successo al Festival di Venezia

Nel settembre 2019 la pellicola Mio fratello rincorre i dinosauri è stata presentato alla 76esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia  tra gli eventi speciali delle Giornate degli Autori dove è stato accolto tra commozione e applausi scroscianti. Non a caso è stato insignito del premio Sorriso Diverso Venezia 2019 come miglior film italiano in quanto opera cinematografica, tra quelle presentate, che meglio valorizza i temi sociali ed umani. Dopo l’uscita nelle sale il 5 settembre 2019, nel primo week end ha toccato quota 100mila spettatori posizionandosi come primo film al botteghino.

Mio fratello rincorre i dinosauri

Tratto da una storia vera

Il film è tratto dall’omonimo successo letterario di Giacomo Mazzariol (classe 1997), edito da Einaudi nel 2016, tradotto in dieci lingue e con 200mila copie vendute. Si tratta di un racconto autobiografico nel quale l’autore  racconta il rapporto con il fratello minore, Giovanni, nato con la sindrome di Down. Un tema estremamente delicato, che va a scavare nelle pieghe dei sentimenti più difficili da comprendere, nel guazzabuglio di tensioni tra rifiuti e sensi di colpa sino al sollievo dell’accettazione con la quale si vanno poi ad aprire scenari nuovi e carichi d’affetto.

Un cast d'eccezione

A raccontare sulla scena questa storia un cast d’eccezione. Protagonisti sono gli attori Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese, con la partecipazione di Rossy De Palma, musa di Pedro Almodovar. Il film è una coproduzione italo-spagnola (Paco Cinematografica e Neo Art Producciones con Rai Cinema) ed è sceneggiato dal bolognese Fabio Bonifacci.

Gli altri premi vinti

Il film è stato inoltre insignito del premio David Giovani, (David di Donatello 2020) e ha ricevuto una nomination per la candidatura miglior attrice protagonista ad Isabella Ragonese; una nomination ricevuta anche per i Nastri d'Argento 2020, candidatura a miglior regista esordiente per Stefano Cipani. All'European Film Awards 2020 ha ottenuto il Premio del pubblico giovane.

Maria e Tommaso Maglione

Maria e Tommaso sono cresciuti nella cittadina di Airola in provincia di Benevento, Italia. Si sono conosciuti, innamorati, sposati e hanno cresciuto i loro sei figli tra cui Anna Maglione. Maria aveva una bella voce cantante, era rinomata per i deliziosi pasticcini che preparava per il bar di famiglia ed era bellissima dentro e fuori. Tommaso era un affascinante suonatore di trombone e in seguito divenne un commerciante di frutta.

Tommaso voleva una vita migliore per la sua famiglia, così nel 1955 decise di salpare per l'America con Anna e due dei suoi fratelli. Tre anni dopo, la madre di Anna e due fratelli minori si unirono a loro nel New Jersey. Lì, Anna ha incontrato un imprenditore emergente e immigrato cinese, John J. Sie. Si sono innamorati, sposati, hanno cresciuto cinque figli insieme e hanno trascorso la maggior parte della loro vita lavorativa nell'industria cinematografica, lanciando infine i canali cinematografici Starz ed Encore. Dopo il pensionamento, Anna ha donato il primo regalo alla Denver Film Society per istituire il Maria e Tommaso Maglione Italian Filmmaker Award.

 

Necrologie