Attualità
Mondo scuola

Materiale scolastico in dono alle scuole della zona Ovest della città in favore delle famiglie in difficoltà

Il Punto Comunità ha coordinato tutta l’attività e le docenti dei diversi plessi scolastici, in accordo con le famiglie, hanno gestito la distribuzione agli alunni e alle alunne.

Materiale scolastico in dono alle scuole della zona Ovest della città in favore delle famiglie in difficoltà
Attualità Brescia, 16 Dicembre 2021 ore 18:00

Con il sopraggiungere delle festività natalizie arriva anche il tempo delle donazioni.

A sostegno di chi ne ha bisogno

È stato consegnato oggi, giovedì 16 dicembre alle 15 alla sede del servizio sociale Ovest di via Dei Paganini 1 a Brescia, il materiale scolastico acquistato dall’azienda di costruzione Girelli Srl di Roncadelle che sarà donato alle scuole primarie e secondarie dei sei quartieri della zona ovest per le necessità dei bambini che si trovano in condizione di fragilità.

Dove verrà distribuito il materiale?

Il materiale, acquistato grazie alla generosità dell’azienda Girelli su indicazione degli insegnanti, sarà distribuito alla scuola primaria Torricella, alla scuola secondaria Romanino (Istituto Comprensivo Ovest 1), alla scuola primaria Tiboni e alla scuola secondaria Tridentina (Istituto Comprensivo Ovest 2), alla scuola primaria Rodari e alla scuola secondaria Kennedy (Istituto Comprensivo Ovest 3). L’iniziativa fa parte di un ampio progetto attivato dalla comunità della zona ovest della città per sostenere le famiglie particolarmente in difficoltà e permettere ai loro figli di svolgere un percorso scolastico e di apprendimento regolare e sereno.

Un progetto di successo

Già durante l’anno scolastico 2020/2021 il Servizio Sociale della zona Ovest, assieme alle scuole primarie e secondarie del Quartiere Chiusure, al Consiglio di Quartiere, al Punto Comunità e alle associazioni del territorio, si è attivato per raccogliere fondi per acquistare materiale scolastico. Il progetto ha avuto un esito positivo grazie alla generosità e sensibilità delle associazioni del territorio e dei cittadini. Il Punto Comunità ha coordinato tutta l’attività e le docenti dei diversi plessi scolastici, in accordo con le famiglie, hanno gestito la distribuzione agli alunni e alle alunne.

 

Necrologie