atenei

L'Università di Brescia un ateneo transnazionale: dal Ministero risorse per oltre 740mila euro

Nell'ambito del bando dedicato  alle “Iniziative transnazionali (TNE) in materia di istruzione”

L'Università di Brescia un ateneo transnazionale: dal Ministero risorse per oltre 740mila euro
Pubblicato:

L'Università di Brescia un ateneo transnazionale: dal Ministero risorse per oltre 740mila euro.

Un ateneo transnazionale, Università di Brescia

Un finanziamento pari a 746.735 euro dal Ministero dell'Università e della Ricerca nell'ambito del bando dedicato  alle “Iniziative transnazionali (TNE) in materia di istruzione”.  L’iniziativa, che rientra nella Missione 4 “Istruzione e ricerca” del PNRR-Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, prevede un budget complessivo di 50 milioni di euro per promuovere la cooperazione internazionale tra università, incentivando l’internazionalizzazione degli Atenei italiani e promuovendo il modello di istruzione superiore italiano come best practice a livello globale.

A cosa servono i fondi destinati

I fondi assegnati finanzieranno la mobilità di docenti e studenti, l’istituzione di hub didattici coordinati congiuntamente dalle università italiane e straniere e l’organizzazione di percorsi di studio e iniziative didattiche condivise. Il finanziamento ricevuto dall’Università degli Studi di Brescia riguarda tre proposte progettuali:

  • “UNITAFRICA. Empowering the Academic Cooperation between Italy and Africa for fostering the quality and effectiveness of the higher education systems in a mutual learning environment”. Coordinato da: Università degli Studi di Brescia Finanziamento assegnato a Unibs: € 289.118 (finanziamento complessivo al progetto €2.486.517) Il progetto coinvolge complessivamente 21 Università italiane all’interno della rete CUCS (Coordinamento Universitario per la Cooperazione allo Sviluppo) ed è dedicato alla cooperazione con 93 Atenei africani. «Questo progetto - dichiara la coordinatrice, prof.ssa Sabrina Sorlini Delegata alla Cooperazione allo Sviluppo - vuole portare un importante contributo allo sviluppo del Piano Mattei con l’Africa, attraverso la promozione di percorsi congiunti con le Università Africane sul piano della formazione e della ricerca, prestando particolare attenzione alla loro efficacia e sostenibilità nel tempo».
  • “LEGO” Coordinato da: Università Ca’ Foscari Venezia Finanziamento assegnato a Unibs: €199.553 Il progetto è centrato sull’Asia orientale (Cina, Corea e Giappone e il Sud Est Asiatico). Il referente accademico per l’Università degli Studi di Brescia è il prof. Corrado Paganelli, Delegato ai Rapporti con le Istituzioni Europee ed Erasmus.
  • “HERIT4Future” Coordinato da: Università di Bologna Finanziamento assegnato a Unibs: €258.082 Dedicato alla cooperazione con una ampia rete di università latinoamericane, è coordinato dal prof. Roberto Ranzi, Prorettore per le Politiche di Internazionalizzazione. Grande soddisfazione del Rettore prof. Francesco Castelli che dichiara: «L'Università degli Studi di Brescia prosegue nel suo cammino virtuoso di progressiva affermazione del proprio ruolo internazionale, ormai riconosciuto anche a livello ministeriale per la qualità e l'innovatività delle proprie proposte. UniBs è presente come capofila nella progettualità finalizzata al continente africano e partecipa in maniera attiva alle progettualità che coinvolgono l'Asia e l'America Latina, a testimonianza della estensione dei confini internazionali in cui la nostra Università è coinvolta». «Come per il recente ricco finanziamento della mobilità extraeuropea Erasmus - commenta il prof. Roberto Ranzi, Prorettore per le Politiche di Internazionalizzazione – si conferma la solidità della rete di collaborazioni internazionali costruita negli anni dal nostro ateneo verso tutti i continenti, a dimostrare la capacità di guardare lontano del personale docente e amministrativo, a servizio degli studenti e del territorio».
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali