Attualità
teatro

Lella Costa costretta ad interrompere lo spettacolo per un malore

L'attrice ha poi fatto rientro a Milano, poco fa il messaggio da parte del Centro teatrale bresciano.

Lella Costa costretta ad interrompere lo spettacolo per un malore
Attualità Brescia, 12 Maggio 2022 ore 16:00

Una certa preoccupazione è stata vissuta ieri sera (mercoledì 11 maggio) al Teatro Sociale di Brescia dal pubblico presente.

Intervenuto un medico in sala

Lella Costa (69 anni) impegnata nel teatro bresciano per le recite di Se non posso ballare... non è la mia rivoluzione ha accusato un malore con conseguente annullamento dello spettacolo. A seguire è intervenuto un medico per comprendere quali fossero, di fatto, le condizioni dell'attrice che successivamente ha fatto rientro a Milano. Fortunatamente è stato possibile tirare un sospiro di sollievo, Lella Costa sta bene e già da questa sera (giovedì 12 maggio) si esibirà regolarmente.

La comunicazione

Poco fa il Ctb (Centro teatrale bresciano) ha comunicato, tramite un post pubblicato su Facebook, che:

"Siamo lieti di informare che Lella Costa, impegnata al Teatro Sociale di Brescia per le recite dello spettacolo "Se non posso ballare… non è la mia rivoluzione", si è ripresa dal leggero malore accusato ieri sera nel corso dello spettacolo e questa sera, alle 20.30, sarà in scena come da programma. Sono confermate tutte le recite dello spettacolo "Se non posso ballare… non è la mia rivoluzione "in programma fino a domenica 15 maggio. Lella Costa ringrazia il pubblico bresciano per la vicinanza e l’interessamento dimostrato in queste ore e per i tanti messaggi di affetto ricevuti. Il Centro Teatrale Bresciano insieme a Lella Costa dà la possibilità a tutti gli spettatori in sala durante la recita dell’11 maggio di recuperare lo spettacolo con la recita straordinaria di domenica 15 maggio alle ore 20.30: il pubblico potrà presentarsi direttamente al Teatro Sociale con il vecchio titolo di accesso, il posto in sala rimane il medesimo".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie