Attualità
Chiari

L'Amministrazione stanzia 60mila euro di contributi per l'attività sportiva

Nello specifico il bando – che si chiude mercoledì 22 dicembre, consentirà a tutti di richiedere un aiuto economico, attribuito in maniera diversa in base all’Isee.

L'Amministrazione stanzia 60mila euro di contributi per l'attività sportiva
Attualità Bassa, 15 Dicembre 2021 ore 19:10

Un bando del valore di 60mila euro destinato alle famiglie di Chiari che vogliano richiedere un contributo economico per un'attività sportiva che hanno già iniziato, o che vorrebbero iniziare nell'anno sportivo in corso.

L'Amministrazione stanzia 60mila euro di contributi per l'attività sportiva

È Sport e Ripartenza: l’iniziativa varata dall’Amministrazione del sindaco Massimo Vizzardi per il sostegno all’attività sportiva, indirizzato a tutte le famiglie clarensi. Nello specifico il bando – che si chiude mercoledì 22 dicembre – consentirà a tutti di richiedere un aiuto economico, attribuito in maniera diversa in base all’ISEE di famiglia: ovvero 200 euro di contributo per le famiglie con ISEE tra 0 e 15mila euro; 150 euro per quelle con ISEE tra 15mila e un euro a 30mila euro; 100 euro per quelle con ISEE tra 30mila euro e uno fino a 40mila euro.

Non solo. I contributi saranno calcolati su ogni figlio minore perciò le famiglie potranno presentare la domanda per ciascuno di loro. Si potrà fare richiesta sia portando il modulo direttamente in Comune (Ufficio Protocollo), o inviandola tramite mail all’indirizzo comunedichiari@legalmail.it, sia consegnandolo alle associazioni o società sportive di riferimento,

Infatti i contributi verranno erogati direttamente alle società e associazioni sportive che quindi – in base a tutte le richieste pervenute e seguendo la graduatoria che verrà pubblicata a gennaio 2022 – potranno scontare direttamente le quote alle famiglie in base al contributo di cui sono risultati beneficiari. Un metodo estremamente pratico ed efficace che il Comune ha già testato quest’estate con i voucher sportivi.

«Sono molto contento di questa misura straordinaria che ha diversi obiettivi: sia dare una nuova spinta verso un mondo tra i più colpiti nell'ultimo anno e mezzo di pandemia, sia ribadire che lo sport deve e dovrebbe essere un diritto accessibile a tutti i bambini e i ragazzi – ha commentato il consigliere comunale con incarico allo Sport, Cristian Vezzoli –. Vogliamo continuare a veicolare il messaggio che l'attività sportiva significa prevenzione e divertimento, ma anche aggregazione, valori e tanto altro. Lavoriamo nel solco di altre misure che abbiamo già realizzato in questi anni, a partire dalla creazione di spazi sportivi nei parchi cittadini, alle attività del progetto Sport nei Parchi e tanto altro che stiamo facendo come Amministrazione sul tema».

 

 

Necrologie