Attualità
Montichiari

La salma di don Luigino Garosio nella casa dei Silenziosi Operai della Croce

Don Garosio, originario di Ome, era Moderatore Generale dell'associazione fondata dal beato Luigi Novarese

La salma di don Luigino Garosio nella casa dei Silenziosi Operai della Croce
Attualità Montichiari, 29 Maggio 2021 ore 16:28

Una Messa nel parco della casa dei Silenziosi Operai della Croce per don Luigino Garosio, moderatore generale dei Silenziosi Operai della Croce.

L'abbraccio dei Silenziosi Operai della Croce e dei volontari del CVS per don Luigino Garosio

Tanti fedeli e volontari dei SDOC e del CVS per la Messa in suffragio di don Luigino Garosio, morto all'età di 71 anni stroncato dal Covid. La bara di don Luigino è stata esposta questa mattina nel parco della Casa dei Silenziosi Operai della Croce a Montichiari, associazione fondata dal beato Luigi Novarese di cui era Moderatore Generale. L'improvvisa morte del 71enne, era nato il 14 luglio del 1949 a Ome, ha lasciato nello sconforto tutta la comunità dei Silenziosi Operai della Croce e del Centro Volontari della Sofferenza che negli anni e in numerosi pellegrinaggi avevamo imparato a conoscere la grande umanità e la grande spiritualità di don Luigino.

La Messa celebrata da Sua Eccellenza monsignor Domenico Sigalini

A celebrare la Messa questa mattina alle 10 è stato monsignor Domenico Sigalini, vescovo emerito, che nell'omelia ha sottolineato come don Luigino incarnasse perfettamente il carisma dei SOCD e seguisse con perfetta convinzione gli insegnamenti del beato Luigi Novarese. Per don Garosio, sempre nella casa dei SDOC a Montichiari verrà celebrata un'altra Messa domani alla presenza del vescovo Bruno Foresti e poi martedì la salma verrà tumulata a Re (Vb) dove si trova un'altra casa dell'associazione. Per il Comune di Montichiari era presente il vice sindaco Angela Franzoni per l'occasione indossava la Fascia Tricolore a rappresentare tutta la comunità monteclarense.

Necrologie