Attualità
Cosa fare?

Inflazione: la provincia di Brescia tra i territori più esposti, interviene il Codacons

Si trova al quinto posto in Italia.

Inflazione: la provincia di Brescia tra i territori più esposti, interviene il Codacons
Attualità Brescia, 10 Ottobre 2022 ore 14:52

In provincia di Brescia l'inflazione si porta via oltre due miliardi di euro

A causa dell'elevato grado di ricchezza

Il territorio risulta uno dei più esposti a livello nazionale per quanto riguarda l'erosione dei risparmi, a causa dell'elevato grado di ricchezza: Brescia si trova al quinto posto nazionale con una perdita di 2,24 miliardi di euro, subito dopo grandi metropoli come Roma (che guida la classifica con la perdita di 7,42 miliardi), Milano (-7,39 mld), Torino (-3,85 mld) e Napoli, che con 3,33 miliardi di euro.

Chi ne paga maggiormente le conseguenze

A pagare il conto più salato sono le famiglie residenti nelle grandi città, dove il caro vita si fa sentire maggiormente e l'aumento dei tassi di interesse sui depositi coprirà solo in minima parte quello che le famiglie italiane e bresciane hanno perso in questi mesi di inflazione galoppante.

L'intervento da parte del Codacons, cosa bisogna fare?

Il Codacons:

“E’ necessario verificare che oltre all’inflazione non ricada sulle famiglie il costo di fatture o bollette non dovute, tasse prescritte, richieste di pagamento illegittime. Per scongiurare ciò è necessario monitorare ogni pretesa economica alla fonte e calcolare ogni importo richiesto al fine eliminare richieste di pagamento illegittime”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie