Attualità
Interventi

Inaugurati i lavori Seriola Nuova, presente anche l'assessore regionale Fabio Rolfi

Il Consorzio di bonifica Oglio Mella mette in campo altri progetti destinati all’agricoltura e alla difesa del territorio.

Inaugurati i lavori Seriola Nuova, presente anche l'assessore regionale Fabio Rolfi
Attualità 20 Maggio 2022 ore 14:28

Si è tenuta oggi (venerdì 20 maggio) a Chiari l'inaugurazione dei lavori Seriola Nuova alla presenza dell'assessore all'Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi Fabio Rolfi. Presenti anche il sindaco di Coccaglio Alberto Facchetti e il sindaco di Pontoglio Alessandro Pozzi.

La crisi climatica

Gli effetti della crisi climatica sono ormai sotto gli occhi di tutti e rimettono nuovamente al centro dell’attenzione le questioni legate all’uso plurimo e sostenibile dell’acqua. Temperature oltre la media e lunghi periodi avari di piogge, come quello che stiamo vivendo e che ha dimezzato la disponibilità idrica in tutti i bacini bresciani, si alternano ad eventi piovosi eccezionali.

“Per dare risposte concrete delle conseguenze della crisi climatica nel governo delle risorse idriche servono innovazione e investimenti sul territorio”.

Lo ha detto Gladys Lucchelli, commissario regionale del Consorzio di bonifica Oglio Mella, in occasione dell’inaugurazione di un primo lotto di lavori – interamente finanziati dalla Regione Lombardia per 620 mila euro – che interessano il tratto iniziale della Seriola Nuova, il canale che dal confine tra Chiari e Pontoglio arriva sino a Roncadelle irrigando 2400 ettari dell’alta pianura occidentale bresciana.

“L’irrigazione – ricorda il commissario -  è alla base di quasi il 100 per cento della produzione agricola bresciana: garantirla è quindi una sfida più che mai cruciale anche alla luce della crisi alimentare innescata dall’invasione dell’Ucraina. Per questo il Consorzio ha già in campo progetti per 8 milioni di euro destinati a rendere sempre più efficiente l’uso dell’acqua, grazie alle risorse regionali e nazionali già stanziate e in corso di approvazione”.

"Un investimento eccezionale della Regione che nell'ambito del piano Lombardia voluto dal presidente Fontana ha destinato risorse a opere irrigue su tutto il territorio. In un'epoca di scarsità idrica è fondamentale razionalizzare la risorsa acqua, contrastandone la dispersione in un'ottica di sostegno al mondo agricolo e con grandi benefici ambientali. In questo senso la collaborazione con i consorzi di bonifica è fondamentale e in questi anni abbiamo fatto un percorso congiunto che ha portato a risultati concreti" ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia, presente all’inaugurazione insieme alle rappresentanze delle organizzazioni agricole.

 

Le principali attività

In occasione della XXI edizione della Settimana nazionale della bonifica e della irrigazione, promossa da Anbi e in corso sino a domenica 22 maggio, l’accento è andato anche sull’altra attività cardine dei consorzi di bonifica, ossia la difesa del suolo e la sicurezza idraulica del territorio. Le aree urbanizzate, ma non solo, sono sempre più vulnerabili ed esposte ai rischi di allagamento. Servono quindi adeguati interventi di mitigazione con la valorizzandone dell’uso plurimo di irrigazione e bonifica che connota il complesso reticolo idrico bresciano.

 “Anche su questo tema – evidenzia Lucchelli che dirige Anbi Lombardia, l’associazione che riunisce i consorzi di bonifica della regione -  la risposta è strettamente legata a interventi innovativi e a investimenti adeguati: il Consorzio di bonifica Oglio Mella ha in cantiere lavori per poco meno di 2 milioni di euro, destinati alla realizzazione di vasche di laminazione delle acque in caso di piena, oltre all’automazione delle paratie che regolano importanti corsi d’acqua del nodo idraulico di Brescia”.

L’acqua significa ambiente e paesaggio. Continua dunque l’impegno del Consorzio nelle azioni di recupero dei fontanili con tecniche di ingegneria naturalistica, attraverso un progetto di 250 mila euro finanziato dalla Regione Lombardia. Proprio alla fascia delle risorgive è dedicato il cicloitinerario “I fontanili tra Oglio e Mella” con la relativa guida, pubblicata nella collana le Vie della Bonifica  edita da Anbi Lombardia, che è disponibile gratuitamente consultando il sito web www.anbilombardia.it.

Dettagli

Il canale Seriola Nuova è stato realizzato tra la fine del XV secolo e gli inizi del XVI su concessione ducale della Repubblica di Venezia. Le acque della Roggia Vetra, provenienti dalla presa del fiume Oglio, giunte  al partitore del Bosco Levato si dividono tra la Seriola Vecchia e la Seriola Nuova. La Seriola Nuova attraversa il territorio di Chiari da dove poi entra nelle campagne di Coccaglio e prosegue per Rovato, Cazzago San Martino, Castegnato, Ospitaletto, Rodengo Saiano, Gussago, Travagliato, Torbole Casaglia. Durante il suo percorso di oltre 17 chilometri  il canale si apre in numerose bocche destinate all'irrigazione di circa 2400 ettari supportato da un reticolo secondario di oltre 62 chilometri.

I lavori

I lavori di manutenzione straordinaria hanno interessato il primo importante tratto, dal partitore per circa 400 metri, consentendo di migliorare il deflusso dell’acqua nell’alveo grazie al risezionamento e ricostruzione delle sponde e del fondo. L’intervento è stato finanziato interamente dalla Regione Lombardia per un importo di 600 mila euro. La Seriola Nuova fa parte di un progetto nell’ambito del Piano nazionale per il risparmio idrico che prevede ulteriori interventi per un valore di 6 milioni di euro in attesa di approvazione. Il progetto presentato riguarda il proseguo del risezionamento del canale e l’installazione di un sistema di telecontrollo a paratoie automatiche.

Attività

Il Consorzio di Bonifica Oglio-Mella è un ente pubblico economico a carattere associativo e fa parte del sistema regionale lombardo. Il comprensorio amministrato interessa una superficie complessiva di quasi mille chilometri quadrati nell'area compresa tra il fiume Oglio e il fiume Mella, coinvolgendo 72 comuni della pianura occidentale bresciana, compresa la città. Il Consorzio si occupa della bonifica e della sicurezza idraulica del territorio, dell'uso plurimo e della razionale utilizzazione a scopo irriguo delle risorse idriche, della provvista, regimazione e tutela quantitativa e qualitativa delle acque irrigue, del risparmio idrico, dell'attitudine alla produzione agricola del suolo e dello sviluppo delle produzioni agro-zootecniche e forestali, della salvaguardia e della valorizzazione del territorio e delle sue risorse, della promozione e realizzazione di azioni e attività di carattere conoscitivo, culturale e divulgativo sulle tematiche della bonifica delle risorse idriche e del suolo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie