Attualità
ristori

In arrivo nuove risorse nel Bresciano, ma i rincari sono cresciuti in modo esponenziale

Buone notizie a seguito della raggiunta intesa della conferenza Stato-Città sulla terza tornata di aiuti.

In arrivo nuove risorse nel Bresciano, ma i rincari sono cresciuti in modo esponenziale
Attualità Brescia, 17 Settembre 2022 ore 09:18

Arrivano le risorse nel Bresciano ma i rincari sono troppo elevati.

Una situazione di crisi

Questa è la difficile situazione nella quale si trova l'intera nazione e che non ha risparmiato neppure il Bresciano. Il tutto era stato segnalato lo scorso mese di febbraio dall'Anci (Associazione nazionale dei Comuni bresciani) a cui fece seguito lo spegnimento della luce dei municipi e dei monumenti dei vari paesi. Una mossa che, aihmè, non ha contribuito a migliorare le cose, anzi. Da allora il Governo è intervenuto varando due step di aiuti giunti rispettivamente alla fine del mese di maggio e a luglio.

 I numeri

Nelle tasche dei comuni della provincia di Brescia (Brescia compresa) sono arrivati al momento 8,6 milioni di euro per un totale di 17,2 milioni. Una somma non male, di certo, ma si tratta di una pezza che non riesce a coprire il buco dinnanzi alla crescita esponenziale dei costi: nel solo comune di Brescia, nella sede del municipio a Palazzo Loggia, i costi per l'energia elettrica hanno subito un rincaro di 6,7 milioni. E si parla solo di energia elettrica inclusa la pubblica illuminazione.

Uno spiraglio

La buona notizia è arrivata giovedì 15 settembre 2022 quando è stato raggiunto l'accordo della conferenza Stato-Città sulla terza fase di aiuti. A tal fine sono stati stanziati dal Governo 400milioni di euro per il 2022, 350 per i comuni e 50 per le Province. Per la città di Brescia (città capoluogo) spettano altri 1,9 milioni di euro.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie