Attualità
palazzolo sull'oglio

In duemila per ricordare gli Alpini "andati avanti" a causa del Covid

La giornata di commemorazione è andata in scena questa mattina al Palafiera: presenti, oltre ai sindaci e le Penne nere, anche Comandante Generale degli Alpini Ignazio Gamba e il ministro alla Difesa Lorenzo Guerini.

In duemila per ricordare gli Alpini "andati avanti" a causa del Covid
Attualità Sebino e Franciacorta, 28 Novembre 2021 ore 13:06

E' andata in scena questa mattina, al Palafiera di piazzale Kennedy a Palazzolo sull'Oglio, la Giornata della Memoria e della Riconoscenza: una solenne cerimonia, civile e religiosa per commemorare gli alpini che "hanno posato lo zaino e sono andati avanti" negli ultimi anni a causa del Coronavirus.

In duemila per ricordare gli Alpini "andati avanti" a causa del Covid

La giornata, organizzata dall'Ana (Associazione Nazionale Alpini) questa mattina ha riunito oltre 2.200 Alpini nel cuore di Palazzolo, scelto dalla realtà per ospitare l'evento. Una giornata speciale, per riunirsi e ricordare i compagna scomparso sotto i colpi della pandemia da Covid, una battaglia lunga ormai due anni che ancora oggi continua a far preoccupare.

20 foto Sfoglia la gallery

"Onorare i morti aiutando i vivi: il modo che avete scelto per ricordare i morti è veramente straordinario", ha esordito il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, presenti assieme al sindaco di Palazzolo Gabriele Zanni, al primo cittadino di Brescia Emilio Del Bono e a decine di amministratori di tutta la provincia e non. "La vostra è un'opera preziosa, alacre e gratuita che avete svolto per i cittadini, che ci ha dato fiducia in un momento in cui ne avevamo estremamente bisogno. Ricordo per esempio l'edificazione dell'ospedale da campo in pochi giorni grazie a voi e ai nostri artigiani, simbolo di una concreta capacità di reazione". In questi utlimi due anni Brescia e Bergamo si sono trovate unite ad affrontare un unica tragedia, in cui gli Alpini non hanno mancato la loro insostituibile presenza. "Essere comunità è ciò che fa la differenza: e gli Alpini ci hanno inseganto che quando servono ci sono, in modo organizzato, con efficacia e e puntualità senza mai fare i primi della classe".

Il discorso del ministro Lorenzo Guerini

Presenti, accanto alle centinaia di rappresentanze delle Penne nere, accorse da tutto il territorio, anche l'assessore di Regione Lombardia, Alessandro Mattinzoli, il Comandante Generale degli Alpini Ignazio Gamba, il Presidente dell'Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero e il ministro alla Difesa Lorenzo Guerini, che da Gamba ha ricevuto due riconoscimenti a nome delle Penne Nere.

E seguita poi la Messa celebrata dall'arcivescovo Geatano Bonicelli.

 

 

 

 

Necrologie