Attualità
maltempo

Il vento spezza gli alberi delle Torbiere: pericolo per le auto

Al lavoro Vigili del fuoco e Gev per ripristinare i sentieri della Riserva delle Torbiere

Il vento spezza gli alberi delle Torbiere: pericolo per le auto
Attualità Sebino e Franciacorta, 08 Giugno 2022 ore 23:06

Continua a preoccupare la situazione delle alberature ad alto fusto presenti nella Riserva naturale delle Torbiere. Maltempo e vento hanno sradicato altre piante e spezzato diversi rami, che in alcuni casi sono finiti ancora una volta lungo la provinciale, con il conseguente intervento di Vigili del fuoco e volontari per liberare la strada. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ma per l’Ente gestore dell’area il nodo sicurezza resta un problema.

Il vento spezza gli alberi delle Torbiere: pericolo per le auto

"Gli alberi ad alto fusto, che caratterizzano i bordi della Riserva, sono stati piantati negli anni Novanta con l’intenzione di creare una barriera di mitigazione tra la strada provinciale e la riserva - hanno fatto sapere dall’Ente gestore - A causa però dei cambiamenti climatici, sempre più impattanti, che hanno portato a sfasamenti stagionali e ad eventi atmosferici estremi, le alberature rappresentano ora un pericolo".

In un 2022 quasi senza precipitazioni, le ultime piogge sono state caratterizzate da forti raffiche di vento che hanno causato danni su tutto il territorio bresciano, e l’area della riserva non fa eccezione. Nella giornata del 24 maggio sono caduti 5 alberi e altri hanno subito rotture di rami, cadendo sui sentieri e sulla strada provinciale. Grazie al contributo delle Guardie ecologiche volontarie della Provincia di Brescia in un paio di giorni è stato rimesso tutto in sicurezza.

Il 5 giugno un altro forte temporale si è abbattuto sulla provincia, causando seri danni alle alberature. In questo caso i Vigili del fuoco e la Polizia Locale sono dovuti intervenire per liberare un albero caduto sulla strada provinciale.
Lo scorso anno le associazioni ambientaliste avevano fatto polemica sull’intervento di abbattimento di alcune alberature lungo il percorso Nord. "Così come confermato dagli eventi dei giorni scorsi, la necessità di quegli interventi era concreta - hanno concluso dall’Ente gestore - Dobbiamo tutelare l’incolumità delle persone, senza dimenticare ovviamente la tutela della biodiversità: siamo in attesa di un finanziamento di Regione per un progetto di riforestazione".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie