Attualità
emergenze

Il Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta a Montisola per testare la macchina dei soccorsi

In campo circa 150 volontari da diverse regioni d'Italia, affiancati da associazioni di volontariato del territorio.

Il Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta a Montisola per testare la macchina dei soccorsi
Attualità Sebino e Franciacorta, 12 Settembre 2022 ore 07:45

Cala il sipario sulla quinta edizione.

Maxi esercitazione

Si è conclusa la tre giorni del North Emergency Test – NET, la maxi-esercitazione sanitaria e di Protezione Civile organizzata a Montisola, nel cuore del Lago d'Iseo, dal Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta – CISOM.

In cosa consiste

Giunto alla quinta edizione, il NET è un importante momento per testare la macchina dei soccorsi su diversi scenari emergenziali – sanitario, idrogeologico, antincendio boschivo, soccorso fluviale, ricerca dispersi – e allo stesso tempo accrescere l'esperienza dei volontari chiamati a intervenire in situazioni complesse e delicate. L'esercitazione ha preso il via venerdì 9 settembre 2022 alle ore 09.00, con la diramazione di un'allerta meteo con intense precipitazioni e un evento alluvionale che ha visto il primo intervento delle squadre del Nucleo Valutazione e Pronto Impiego – VePI le quali, a poche ore dall'attivazione, sono arrivate sul posto, hanno preso i contatti con le istituzioni locali, valutato la gravità della situazione, definito e coordinato gli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione colpita.

Un clima sempre più imprevedibile

Dal 2010 al luglio 2022, stando a Legambiente, l'Italia è stata colpita da 1318 eventi climatici estremi, 132 nei primi sette mesi di questo anno. Gli impatti più rilevanti si sono verificati in 710 comuni italiani.

"Il nostro clima, lo abbiamo visto anche questa estate, è sempre più estremo e imprevedibile. Queste giornate sono un importante momento di formazione, necessario per affinare e migliorare sempre più il lavoro di squadra e il coordinamento tra i volontari - dichiara Leonardo Spataro del Gruppo CISOM di Brescia, che ha partecipato all'esercitazione insieme ai suoi colleghi – In questa tre giorni i nostri volontari hanno avuto la possibilità di simulare situazioni di complessa gravità e di testare il loro livello di preparazione, sia fisica che psicologica”.

 

Le forze coinvolte

La simulazione è proseguita senza sosta fino all'una di notte di domenica 11 settembre 2022, ha coinvolto circa 150 volontari del CISOM appartenenti a Gruppi di Lombardia, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Puglia e Sicilia, 30 mezzi, 5 unità cinofili, ha visto la collaborazione di uomini e donne delle associazioni Gruppo Intercomunale di P.C. del Sebino Bresciano, Camunia Soccorso, Gruppo Sub Monte Isola, Gruppo Alpini Monte Isola, Vigili del Fuoco volontari di Monte Isola  ed il gruppo truccatori di Croce Bianca Brescia Il CISOM dispone di una Colonna mobile composta da oltre 3.500 volontari, mezzi ed attrezzature sanitarie, logistiche per allestire entro 72 ore dall'emergenza campi di accoglienza per oltre 500 persone. I suoi volontari sono presenti in tutta Italia, pronti a intervenire in caso di pubbliche calamità sul territorio italiano e all'estero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie