Attualità
Costruzioni

Il comune nega il referendum consultivo, comitato ricorre al Tar ma senza successo

La questione ora passerà nelle mani di un giudice ordinario.

Il comune nega il referendum consultivo, comitato ricorre al Tar ma senza successo
Attualità Bassa, 06 Gennaio 2022 ore 18:28

Il Tar di Brescia ha considerato Inammissibile per difetto di giurisdizione il ricorso presentato dal comitato "I cittadini contano. No al centro commerciale di via Marconi", in relazione al referendum consultivo che il comune di Villa Carcina ha, di fatto, negato, avente ad oggetto la realizzazione del nuovo supermercato Lidl in via Marconi.

Giudice ordinario

Il Tar, in particolare, non è entrato nel merito della variante urbanistica attraverso la quale il comune ha approvato la realizzazione del supermercato. Ecco perché la questione dovrà essere presa in carico da parte di un giudice ordinario.

Il Comitato ovviamente si troverà a valutare la nuova situazione con i propri avvocati, per decidere il da farsi - ha dichiarato -  Solo dopo emetterà un comunicato informativo per la popolazione. I lavori del supermercato ovviamente già potevano essere avviati e quindi probabilmente partiranno appena saranno risolti gli ultimi problemi tecnici. Del resto, già da alcune settimane si stanno approntando le armature in ferro per realizzare la piattaforma su cui dovrà sorgere il supermercato.

 

 

 

Necrologie