Attualità
Ricostruzione

I volontari bresciani tornano ad Amatrice a sei anni dal terremoto

La delegazione era composta, tra gli altri, dal gruppo Cinofili Leonessa di Brescia, dalla Protezione civile di Palazzolo e di Travagliato.

I volontari bresciani tornano ad Amatrice a sei anni dal terremoto
Attualità Brescia, 04 Settembre 2022 ore 17:08

Questo della ricostruzione dei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 è un tema che interroga tutti, visto che le risposte che sono state messe in campo non sono soddisfacenti. Anche se, nelle scorse settimane, è stato presentato l’ultimo rapporto della struttura commissariale e i numeri elaborati raccontano di una situazione in costante miglioramento, con tempi di approvazione e realizzazione degli interventi sempre più brevi.

I volontari bresciani tornano ad Amatrice

Se ne sono voluti rendere conto ieri, sabato 3 settembre, i volontari del Bresciano che sei anni orsono furono tra i primi ad accorrere ad Amatrice, Accumoli e Arquata. Della delegazione, proveniente da l'Aquila e Paganica dove hanno incontrato amministratori e cittadini nel ricordo anche dell' aiuto dato nel 2009 in occasione del precedente sisma, facevano parte il gruppo Cinofili Leonessa di Brescia, la Protezione Civile di Palazzolo sull'Oglio, il Gruppo Volontari della Protezione Civile di Travagliato presenti anche amministratori di Concesio e il dirigente della squadra di serie A2 di Pallavolo Millenium Brescia Paolo Biasin, società che ha fornito uno dei mezzi per questa trasferta.

Quei giorni nelle parole di Silvana Dusi

Artefice di questo incontro, Silvana Dusi del Cinofili Brescia che ha raccolto tutti insieme come quando nel 2016 accorsero nelle terre tra Amatrice e Arquata. Un presidio di sicurezza in occasione di eventi emergenziali quello del bresciano, molto apprezzato dai cittadini di Amatrice.  ''Il lavoro  cominciò presto dopo aver parlato al telefono con l'allora sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, pochi minuti dopo le otto - ha ricordato Silvana Dusi  - A meno di mezz’ora dalla devastante scossa di terremoto di 6.5 gradi della scala Richter in Centro Italia: la più forte mai scatenatasi dal 1980 in tutta la Penisola. Ad attivare i volontari bresciani è stata la chiamata del Dipartimento nazionale di Protezione civile. Tenetevi pronti - hanno detto - potrebbero servire uomini e cani''.

La delegazione accolta da Sergio Pirozzi

La delegazione composta da 15 volontari arrivata con un furgone predisposto per questi eventi, un fuoristrada e un pulmino, è arrivata ad Amatrice accolta proprio da colui che i bresciani volevano rivedere: Sergio Pirozzi, ora consigliere regionale e responsabile nazionale del Dipartimento Eventi Emergenziali e Protezione Civile della Lega. Un forte abbraccio a tutti e un'enorme commozione hanno caratterizzato i momenti che hanno preceduto l'incontro avvenuto all'interno del Parco Don Minozzi di Amatrice dove Pirozzi, forte della sua esperienza in temi del genere, ha dato una visione di come affrontare tali situazioni e come affrettare la ricostruzione, ''altrimenti - ha detto - queste terre soffriranno dello spopolamento e questo non possiamo permetterlo''.

PHOTO-2022-09-04-10-23-19 (1)
Foto 1 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-20 (2)
Foto 2 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-20 (3)
Foto 3 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-20 (6)
Foto 4 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-20 (7)
Foto 5 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-21 (2)
Foto 6 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-21 (3)
Foto 7 di 8
PHOTO-2022-09-04-10-23-21
Foto 8 di 8
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie