asst garda

Gli ospedali di Manerbio e Desenzano si allargano con Oncologia e Neurologia

Autorizzata da Regione Lombardia la realizzazione di due nuove strutture complesse.

Gli ospedali di Manerbio e Desenzano si allargano con Oncologia e Neurologia
Attualità Garda, 12 Agosto 2021 ore 15:43

Grazie alla modifica del vigente Piano di Organizzazione Aziendale Strategico (Poas), approvata da Regione Lombardia il 2 agosto, verranno istituite entro la prossima primavera le due nuove strutture complesse di Neurologia e di Oncologia.

Neurologia e Oncologia sorgeranno negli ospedali di Desenzano e Manerbio

Le due strutture avranno sede rispettivamente nel presidio ospedaliero di Desenzano del Garda e di Manerbio, ma erogheranno la loro attività sanitaria a favore di tutti i presidi aziendali sia in termini di consulenze per i reparti di degenza che di attività ambulatoriali e di Pronto soccorso.

“Esprimo grande soddisfazione per l’autorizzazione rilasciata da Regione Lombardia che ci permette di attivare due nuove strutture complesse e di ampliare l’offerta sanitaria di tutta l’Asst Garda – ha dichiarato il direttore generale di Asst Garda, Carmelo Scarcella – L’istituzione di Neurologia e Oncologia è in linea con il quadro programmatorio di sviluppo delle attività aziendali, già presentato nel 2019, che prevede un riordino dei presidi ospedalieri volto a favorire l’orientamento della mission erogativa in aree definite, nello specifico emergenza-urgenza per il presidio desenzanese ed assistenza alle patologie oncologiche, comprensiva di adeguati trattamenti chirurgici, per il presidio di Manerbio dove è in fase di costruzione, tramite la convenzione sottoscritta con la Fondazione Renato e Damiana Abrami, il nuovo Polo oncologico che si prevede possa essere concluso entro maggio 2022.”

Unità operativa complessa di Neurologia

L’attività neurologica aziendale viene attualmente svolta dall’Unità Operativa Semplice-Uos Neurologia, aggregata alla Medicina Interna dell’ospedale di Desenzano, ed eroga prestazioni ambulatoriali e consulenze di Pronto soccorso.

La nuova Unità Operativa Complessa Neurologia si articolerà in due strutture semplici:

  • Uos Neurofisiopatologia che erogherà attività diagnostica e terapeutica delle principali malattie del sistema nervoso centrale e periferico;
  • Uos Stroke Unit di I livello, deputata alla presa in carico di pazienti affetti da ictus, garantendo loro un’assistenza multidisciplinare e una risposta specialistica completa nella diagnosi e cura di malattie cardiocerebrovascolari che necessitano di ospedalizzazione urgente.

La Stroke Unit, dotata di 4 posti letto, sarà pienamente conforme ai nuovi requisiti strutturali ed organizzativi specifici autorizzativi e di accreditamento previsti per l’attività di terapia semi-intensiva e sarà ubicata nei locali precedentemente occupati dagli Ambulatori di Oculistica, trasferiti nei nuovi Poliambulatori nel maggio 2019.

I locali saranno oggetto di un intervento di riqualificazione ed adeguamento alle esigenze della Stroke Unit che comporterà un impegno economico di euro 1.069.560 comprensivo anche di arredi e attrezzature. I fondi verranno attinti nell’ambito del finanziamento mirato al potenziamento delle attività di terapia intensiva, sub intensiva e pronto soccorso erogato dal Commissario Straordinario all’emergenza Covid19. Si prevede di avviare i lavori entro fine 2021.

La nuova Uoc di Neurologia disporrà, oltre ai 4 posti letto di degenza semi-intensiva, anche di 6 posti letto di degenza ordinaria ricavati nell’ambito della Medicina Interna di Desenzano. È prevista la contestuale cessazione dell’Uos di Neurologia.

Unità operativa complessa di Oncologia

L’attività oncologica viene attualmente svolta dalla Uos Dipartimentale Oncologia che aggrega i tre Centri Oncologici dei presidi ospedalieri di Manerbio, Desenzano e Gavardo.

Nell’ottica di potenziare l’orientamento oncologico del Presidio Ospedaliero di Manerbio e qualificare ulteriormente le prestazioni offerte, è in via di realizzazione il Polo Oncologico Renato e Damiana Abrami quale centro multidisciplinare dedicato alla prevenzione, diagnosi, cura e follow up dei pazienti affetti da patologie oncoematologiche afferenti ai tre Presidi Ospedalieri aziendali. In particolare si occuperà anche del coordinamento aziendale dell’attività senologica nell’ambito del progetto di costituzione di una Breast Unit interaziendale in collaborazione con Asst Franciacorta, Asst Spedali Civili e Ats Brescia.

Nel Polo Oncologico troverà sede inoltre il servizio aziendale di preparazione farmaci antiblastici (Ufa) che fornirà tali farmaci anche ai Presidi Ospedalieri di Desenzano e Gavardo.

All’interno dell’Unità Operativa Complessa Oncologia verranno create due strutture semplici:

  • Breast Unit dedicata alla diagnosi e cura del tumore mammario alla quale si intende dare particolare rilievo;
  • Oncoematologia, quale completamento dell’offerta oncologica rivolta ai pazienti affetti da patologie ematologiche che permetterà di sviluppare le attività erogate in questo ambito.

Con la creazione dell’Unità Operativa Complessa Oncologia si prevede inoltre di sviluppare la branca di
dermatooncologia. L’attuale equipe dell’UOS Dipartimentale Oncologia verrà integrata con la nomina del Direttore di Struttura Complessa e con altro personale acquisito anche nell’ambito dell’accordo con la Fondazione
Renato e Damiana Abrami. Per l’indizione dei concorsi si è già trasmessa richiesta a Regione Lombardia per la consueta necessaria
autorizzazione.

È stata inoltre richiesta ed autorizzata, da Regione Lombardia, l’istituzione della struttura semplice di Otorinolaringoiatria con sede a Desenzano, articolazione della struttura complessa aziendale di Orl.

Necrologie