Attualità
Attenzione all'ambiente

Giornate della Terra, Poste Italiane per la sostenibilità in provincia di Brescia

Attraverso queste iniziative concrete realizzate nella provincia di Brescia, Poste Italiane vuole confermare la rilevanza dei temi ambientali e ribadire l’impegno per diventare un’azienda a zero emissioni nette entro il 2030.

Giornate della Terra, Poste Italiane per la sostenibilità in provincia di Brescia
Attualità Brescia, 21 Aprile 2022 ore 16:36

Poste Italiane partecipa alla Giornata Mondiale della Terra (Earth day) nel 52esimo anniversario dalla sua istituzione da parte dell’Onu, domani (venerdì 22 aprile), confermando l’impegno ad avere un approccio responsabile per le proprie attività sul territorio della provincia di Bergamo e a diffondere una cultura di tutela dell’ambiente attraverso comportamenti consapevoli nell’uso dell’energia e delle altre risorse naturali.

La situazione a Brescia

Sul fronte delle emissioni di anidride carbonica, Poste Italiane si è impegnata entro il 2025 ad una riduzione del 30% e nel 2030 al raggiungimento della Carbon Neutrality, cioè il bilanciamento tra le emissioni di gas serra generate e quelle riassorbite attraverso il piano di rinnovo della flotta aziendale. Entro il 2024, inoltre, è prevista la totale sostituzione del parco veicoli di Poste Italiane per un totale di 26 mila mezzi green. Il centro di distribuzione di Brescia Dalmazia conta su una flotta in parte green, con 18 tra tricicli e quadricicli elettrici e 3 furgoni elettrici, ciascuno con una potenza di 85 kw, una autonomia di 200 km, una velocità massima di 170 km/h e un volume di carico da 4,6 metri cubi. La flotta del centro di distribuzione della Valsabbia si arricchisce di 3 auto elettriche ciascuna con 52 kw di potenza, una autonomia di 350 km, una velocità massima di 140 km/h e un volume di carico di 1 metro cubo. Entro la fine dell’anno anche nei centri distribuzione di Montichiari, Roncadelle Rovato Verolanuova Chiari Leno Nave Palazzolo Rezzato, Boario e Salò sono previste integrazioni della flotta con nuovi mezzi totalmente elettrici.

Attenzione all'ambiente

Protagonisti della svolta green anche gli Uffici Postali della Provincia di Brescia: in 45 sedi infatti sono stati installati o sono in programmazione entro l’anno, le sostituzioni dei corpi illuminanti con lampade a led che permettono l’abbattimento (circa il 50%) dei consumi di energia elettrica e il risparmio dei costi di manutenzione legati alla maggior durata in ore dei corpi illuminanti. Entro l’estate 2022 anche il piano per il Fotovoltaico di Poste Italiane arriverà nella provincia di Brescia. Il progetto, avviato nel 2020, prevede l’installazione di un impianto sull’ immobile di Brescia – Via Dalmazia; tale intervento garantirà mediamente una copertura dei fabbisogni di energia elettrica diurna di oltre 500 kw installati totali e la conseguente riduzione dei costi della bolletta elettrica (materia prima, accise, oneri di sistema, etc). Proprio attraverso queste iniziative concrete realizzate nella provincia di Brescia, Poste Italiane vuole confermare la rilevanza dei temi ambientali e ribadire l’impegno per diventare un’azienda a zero emissioni nette entro il 2030.

Riconoscimenti

Il premio speciale dell’Oscar di Bilancio 2021, l’ingresso per il terzo anno consecutivo nell’ indice Dow Jones Sustainability Europe Index nel 2021 Corporate Sustainability Assessment e il primo posto nell’Esg Global Score il nuovo indice MIB® ESG (Environmental, Social and Governance), sono solo alcuni degli importanti traguardi raggiunti dall’Azienda per l’attenzione posta ai temi ESG e l’integrazione all’interno della propria strategia di business. Questi prestigiosi riconoscimenti assumono maggiore significativo se si considera la rigorosità dei criteri di valutazione economici, sociali e ambientali adottati su tutto il territorio nazionale.

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie