FRANA DI TAVERNOLA

Frana sopra Tavernola, situazione stabile: a monitorare sarà Arpa Lombardia

Verrà monitorata con un radar, che scansionerà la massa in movimento ogni due minuti

Frana sopra Tavernola, situazione stabile: a monitorare sarà Arpa Lombardia
Attualità Sebino e Franciacorta, 25 Agosto 2021 ore 08:31

Frana sopra Tavernola, situazione stabile: a monitorare sarà Arpa Lombardia.

La frana di Tavernola aveva preoccupato molto a partire dallo scorso febbraio, dopo un'improvvisa accelerazione che aveva portato a un movimento fino a 2 centimetri al giorno. Una situazione che aveva destato non pochi timori: Regione Lombardia era intervenuta d'urgenza e, insieme a Provincia di Bergamo, Comuni e Comunità Montana, aveva avviato i primi interventi per far fronte all'emergenza.

La questione era arrivata addirittura in Parlamento, con il deputato Devis Dori (al tempo M5S, oggi passato a LeU) che aveva chiesto l'intervento del Governo per mettere in sicurezza quel territorio e tenere monitorata la situazione, attuando nel caso interventi mirati e stanziando risorse.

Successivamente, nel giro di circa un mese la situazione era rientrata dopo che il rallentamento della frana e la caduta di solo poco materiale nel lago d'Iseo come ipotesi più probabile avevano fatto rientrare l'emergenza. Questo non ha comportato comunque uno spostamento dell'attenzione, dato che anche la Lombardia aveva finanziato degli studi sul fenomeno.

Arpa Lombardia, società di Regione, ha così reso noto oggi (martedì 24 agosto) che sarà il suo Centro di monitoraggio geologico (Cmg) a tenere sotto controllo questi due milioni di metri cubi di frana di roccia assieme ad altri dissesti geologici di cui già si occupa.

Intanto, sulla base delle ricerche dell'Università di Bologna, i Comuni bergamaschi e bresciani delle sponde del lago hanno elaborato dei piani d'emergenza, che sono tutt'ora in corso di approvazione e faranno affidamento sul monitoraggio del Cmg.

L'attività si basa su uno speciale radar interferometrico - installato dalla Provincia di Bergamo e ora gestito dai tecnici del Cmg - che sorveglia costantemente la parete, effettuando una scansione dell'intero versante ogni due minuti. In questo modo si hanno dati in tempo reale e si potrà allertare, in caso di emergenza, la Sala Operativa di Regione Lombardia per coordinare tutti gli Enti locali e regionali, coinvolti nelle attività di protezione civile.

Al momento, la frana ha rallentato, con movimenti dell'ordine di qualche decimo di millimetro rilevati dagli strumenti nell'ultimo periodo.

Necrologie