Attualità
il caso

"Dovevo correre in ospedale a Iseo ma non c’era un parcheggio libero"

La disavventura di un cittadino rovatese riapre la questione sulla carenza di posti auto del capoluogo sebino

"Dovevo correre in ospedale a Iseo ma non c’era un parcheggio libero"
Attualità Sebino e Franciacorta, 18 Maggio 2023 ore 16:52

Immaginate di dover correre in ospedale perché un vostro familiare è stato ricoverato d’urgenza, o magari siete voi a stare male, o ancora state accompagnando in auto qualcuno che ha bisogno del medico il prima possibile. Arrivate all’ospedale, ma tutti i parcheggi nelle vicinanze sono pieni. Anzi, pienissimi. Provate a fare un altro giro e poi un altro ancora, ma non trovate nulla di libero. Come vi sentireste?

"Dovevo correre in ospedale a Iseo ma non c’era un parcheggio libero"

Una disavventura simile è capitata a un cittadino di Rovato che domenica doveva correre in ospedale a Iseo per raggiungere la nonna, trasportata d’urgenza al Pronto soccorso del nosocomio sebino con l’ambulanza, e per parlare con i medici, poiché la donna era in stato confusionale e non riconosceva nessuno.

Una necessità che, però, si è rivelata un’impresa per il professionista rovatese, che si è ritrovato in una situazione a dir poco paradossale: il capoluogo sebino domenica era letteralmente invaso dalle auto dei visitatori (quel giorno, tra l’altro, oltre a esserci bel tempo, si stavano svolgendo due eventi in centro a Iseo) e i parcheggi in zona ospedale erano tutti occupati.

"Ma è possibile che non ci sia un parcheggio a disposizione di chi deve entrare nella struttura ospedaliera per un’urgenza?", ha sottolineato il nipote dell’anziana, con l’intenzione di sensibilizzare opinione pubblica e istituzioni sull’argomento.

Una disavventura ai limiti dell’assurdo, perché quando il rovatese finalmente è riuscito a parcheggiare nell’area di sosta a pagamento il parchimetro non funzionava e al numero della Polizia locale (che poi, dopo forsennate ricerche online, ha scoperto essere sbagliato) non rispondeva nessuno e solo dopo ore è riuscito finalmente a mettersi in contatto con gli agenti.

Disservizi che non fanno bene, soprattutto quando si sta vivendo un momento critico, con un proprio familiare che sta male ed è solo in ospedale. "Tutti gli altri ospedali hanno parcheggi dedicati - ha concluso - Penso che bisognerebbe trovare una soluzione: come è successo a me, può accadere a chiunque".

Carenza di parcheggi

Lo spiacevole accaduto riporta in auge la questione relativa alla carenza di parcheggi nel centro di Iseo. Carenza che diventa un problema non solo per i residenti, che nei week end primaverili ed estivi si trovano in difficoltà a parcheggiare se non dispongono di un garage o di un posto auto di proprietà, ma anche e soprattutto per chi deve recarsi con urgenza in ospedale.

Dal canto suo il Comune, ben conscio della situazione, ha in programma di realizzare nuove aree di sosta, dato che il Pgt evidenzia una carenza di almeno 300 posti auto. D’estate viene aperto anche il cortile delle scuole elementari, ma quando partiranno i lavori di riqualificazione dell’edificio anche quei posti temporanei non saranno più disponibili.

Seguici sui nostri canali
Necrologie