Attualità
I dati di venerdì 19 novembre

Covid: 178 nuovi casi nel Bresciano, 1.735 in Lombardia e 10.544 in Italia

Numeri in diminuzione nella nostra zona, stabili a livello regionale e nazionale.

Covid: 178 nuovi casi nel Bresciano, 1.735 in Lombardia e 10.544 in Italia
Attualità Brescia, 19 Novembre 2021 ore 17:56

Covid: 178 nuovi casi nel Bresciano, 1.735 in Lombardia e 10.544 in Italia. Sono i numeri di oggi, venerdì 19 novembre, sul fronte Coronavirus. Dati in diminuzione nella nostra zona, stabili a livello regionale e nazionale. Aumentano i ricoverati.

Brescia e la Lombardia

Il report a Brescia e provincia segnala oggi 178 nuovi casi contro i 216 di giovedì (mercoledì 224, martedì 173, lunedì 75, domenica 121 e venerdì scorso 116). Per quanto riguarda la Lombardia ci sono 1.735 nuovi casi contro i 1.705 di giovedì (mercoledì 1.858, martedì 1.409, lunedì 506, domenica 1.020, sabato 1.237 e venerdì scorso 1.103).

I dati in Lombardia

I nuovi casi positivi: 1.735; i tamponi processati 105.057 (ieri 135.080) con il tasso di positività all'1,6% (ieri 1,2%); i decessi: 4 (ieri 8), mentre dall’inizio della pandemia sono 34.273; i ricoverati in terapia intensiva: 57 (+1); i ricoverati in reparto: 623 (+39).

I nuovi casi per provincia

Bergamo: 92; Brescia: 178 (dall'inizio della pandemia sono 114.778); Como: 85; Cremona: 58; Lecco: 35; Lodi: 31; Mantova: 65; Milano: 633 di cui 256 a Milano città; Monza e Brianza: 196; Pavia: 52; Sondrio: 9; Varese: 239.

La situazione in Italia

Sono 10.544 i nuovi casi Covid in Italia (ieri 10.638). I tamponi processati sono 534.690 (ieri 625.774), con il tasso di positività al 2% (ieri 1,7%). I decessi sono 48 (ieri 69), per un totale di 133.082 vittime dall'inizio dell'epidemia. I ricoverati in terapia intensiva sono 512 (+9 rispetto a ieri), mentre i ricoverati in reparto sono 4.145 (+57). La regione con il maggior aumento di contagiati è la Lombardia con 1.735 nuovi positivi, seguita da Veneto 1.283, Lazio 1.229, Emilia Romagna 1.014, Campania 885, Sicilia 640, Piemonte 538 e Friuli 533.

Necrologie