I dati di lunedì 26 luglio

Coronavirus: pochi tamponi, pochi casi. Ma cresce il tasso di positività

Nel Bresciano 16 nuovi contagiati, 177 in Lombardia e 3.117 in Italia. Stabili le terapie intensive.

Coronavirus: pochi tamponi, pochi casi. Ma cresce il tasso di positività
Attualità Brescia, 26 Luglio 2021 ore 17:24

Coronavirus: 16 nuovi contagiati nel Bresciano, 177 in Lombardia e 3.117 in Italia. Sono i numeri di oggi, lunedì 26 luglio, sul fronte Covid-19. Dati in diminuzione, come sempre il lunedì, a fronte di un minor numero di tamponi. Ma il tasso di positività è in crescita, soprattutto a livello nazionale, mentre le terapie intensive sono sostanzialmente stabili.

Brescia e la Lombardia

Il report regionale a Brescia e provincia segnala oggi 16 casi contro i 36 di domenica (sabato 37, venerdì 48, giovedì 42, mercoledì 38, martedì 45 e lunedì scorso 9). Per quanto riguarda la Lombardia ci sono 177 casi contro i 461 di domenica (sabato 574, venerdì 691, giovedì 513, mercoledì 546, martedì 407 e lunedì scorso 208).

I dati di oggi in Lombardia

I nuovi casi positivi: 177; i tamponi processati: 8.606 (ieri 28.092), con un rapporto positivi/tamponi al 2% (ieri 1,6%); i ricoverati in terapia intensiva: 28 (+1); i ricoverati non in terapia intensiva: 151 (+1); i decessi: 1 (ieri 1), mentre dall’inizio della pandemia sono 33.817.

I nuovi casi per provincia

Bergamo: 5; Brescia: 16 (dall’inizio della pandemia sono 107.031); Como: 8; Cremona: 15; Lecco: 2; Lodi: 2; Mantova: 8; Milano: 66; Monza e Brianza: 19; Pavia: 8; Sondrio: 4; Varese: 4.

I dati nazionali

In Italia oggi si sono registrati 3.117 casi (ieri 4.743) a fronte di 88.247 tamponi (con un tasso di positività al 3,5% contro il 2,6% di ieri). La regione con più contagiati è il Lazio con 550 casi,  seguito da Emilia Romagna 469, Sicilia 457, Veneto 407, Toscana 361, Sardegna 209 e Lombardia 177. A livello nazionale i ricoverati in reparto sono 1.512 (ieri 1.392), mentre in terapia intensiva sono 182 (ieri 178). Sono invece 22 le vittime per un totale di 127.971 dall'inizio della pandemia.

Necrologie