L'INCHIESTA

Consumo di suolo: in un anno mangiati 300 campi da calcio

In un anno, nonostante il Covid, nel Bresciano ci siamo «mangiati» 214,25 ettari di suolo. Che corrispondono a 2.142.500 metri quadrati, esattamente a 300 campi da calcio regolamentari.

Consumo di suolo: in un anno mangiati 300 campi da calcio
Attualità Bassa, 23 Luglio 2021 ore 08:16

Consumo di suolo: in un anno mangiati 300 campi da calcio.

In un anno, nonostante il Covid, nel Bresciano ci siamo «mangiati» 214,25 ettari di suolo. Che corrispondono a 2.142.500 metri quadrati, esattamente a 300 campi da calcio regolamentari.

Secondo i dati dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, Brescia è la provincia che ha consumato più suolo dopo Roma dal 2019 al 2020.

In Lombardia la medaglia d’oro, per modo di dire, va a Lonato del Garda con 28,13 ettari (281.300 metri quadrati), che precede Ghedi (22,04 ettari pari a 220.400 metri quadrati). Seguono Castrezzato (18,33 ettari, 183.300 mq), Calcinato (16,49, 164.900), Pontevico (9,44, 94.400) e Castegnato (6,78, 67.800). In tutto dalle nostre parti siamo a 170,7 ettari consumati.

Ci sono, però, anche diversi paesi che hanno mantenuto intatto il territorio: ben 25 Comuni coperti da Chiariweek, Manerbioweek, Montichiariweek e Gardaweek sono a consumo zero, che salgono a 56 se contiamo chi è stato «sotto» l'ettaro. La media della nostra zona, infatti, è pari a 2,03 ettari in un anno, mentre a livello provinciale, capoluogo compreso, il dato si dimezza (1,05 ettari di media).

Articolo completo su Chiariweek, Manerbioweek, Montichiariweek e Gardaweek in edicola

Necrologie