Attualità
Rovato

Confagricoltura dona 10mila euro a "I bambini Dharma"

Per il progetto "Bussola magica”: un luogo protetto e accogliente in cui ospitare i piccoli ospedalizzati abbandonati o allontanati dalle famiglie.

Confagricoltura dona 10mila euro a "I bambini Dharma"
Attualità Sebino e Franciacorta, 04 Aprile 2022 ore 09:43

Il sogno, lanciato un anno fa, è ambizioso: realizzare una “Bussola magica”, un luogo protetto e accogliente come una casa e una famiglia, una comunità educativa e di prima accoglienza in cui ospitare i bimbi ospedalizzati (allontanati dalle famiglie o disagiati) durante il periodo di attesa, per colmare le loro carenze affettive e materiali. Per realizzarlo una famiglia bresciana ha donato all’organizzazione “I bambini Dharma” una villa a Rovato, che necessita di almeno un milione di euro per essere adeguata. Anche Confagricoltura Brescia ha voluto dare il proprio contributo, consegnando un assegno alla presidente del sodalizio Giovanna Cancelli.

Confagricoltura dona 10mila euro a "I bambini Dharma"

La consegna dell'assegno è avvenuta domenica 3 aprile nei pressi della villa donata dalla famiglia Ventura, in via Cesare Battisti a Rovato. Si tratta dei fondi che ogni anno la onlus di Confagricoltura, denominata “Senior – L'età della saggezza” destina alle sedi provinciali.

Grazie alla consigliera regionale Simona Tironi siamo venuti a conoscenza e siamo entrati in contatto con questa associazione, che opera su tutto il territorio provinciale. Insieme al consiglio e alla giunta di Confagricoltura Brescia abbiamo deciso di destinare al progetto Bambini Dharma una parte dei proventi raccolti lo scorso anno. È stata una decisione condivisa, che ha trovato il favore di tutti. Noi imprenditori agricoli siamo sa sempre sensibili a questi temi e ci impegniamo, anche in futuro, a partecipare ad operazioni di questa portata e speriamo che anche altre realtà seguano presto il nostro esempio”.

Queste le parole di Giovanni Garbelli, presidente Confagricoltura Brescia. Per la consegna della donazione, che ammonta a 10mila euro, è arrivato a Brescia il presidente nazionale della onlus di Confagricoltura “Senior – L'età della saggezza” Angelo Santori. Presente anche il consigliere regionale Simona Tironi; è infine intervenuto Antonio Zampedri, presidente dei Pensionati di Confagricoltura Brescia.

Gli obiettivi del sodalizio

Il sodalizio “I bambini Dharma” dà accoglienza e cure ai piccoli ricoverati negli ospedali Civile e Poliambulanza di Brescia, sia ai bebè abbandonati alla nascita dai genitori, sia ai bimbi che arrivano in ospedale in seguito a maltrattamenti sia, più in generale, ai bambini disagiati ricoverati nell’area pediatrica e che vivono un’esperienza ospedaliera senza i genitori vicini. La “La Bussola Magica” è uno degli progetti dell’associazione, che punta a garantire una dimora sicura dove colmare le carenze affettive e materiali dei piccoli, che non saranno più costretti a sostare per mesi in un reparto ospedaliero. La villa si trova su un’area di 4mila metri quadri e si sviluppa su tre piani: una volta ristrutturata e ampliata potrà accogliere dieci bimbi più due per il pronto intervento. L’associazione opera nel Bresciano dal 2011 e conta 190 soci, che offrono quotidianamente il loro sostegno per offrire accudimento ai bambini in ospedale.

"Ho lavorato tantissimi anni al nido del Civile ed è lì che ho conosciuto i bambini Dharma, che non hanno un punto di riferimento genitoriale perché non riconosciuti alla nascita, allontanati dalla famiglia per maltrattamenti, abbandonati. Aiutiamo anche le famiglie che hanno difficoltà ad assisterli. La nostra attività consiste nel coccolaggio: donare una parte di noi, coccole e amore a questi bambini. Per noi l'obiettivo è che ogni bimbo abbia un punto di riferimento in ospedale: i bambini non devono pagare per le nostre scelte, per i nostri egoismi"

Le parole della presidente Cancelli condensano il senso della preziosa attività svolta dall'organizzazione, che ora vorrebbe realizzare una struttura protetta per accogliere i bimbi che non hanno più bisogno di cure ospedaliere nell'attesa di trovare loro una famiglia. Simona Tironi ha sottolineato l'importanza di unire le forze affinché questo progetto diventi presto realtà.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie