Attualità
Regione Lombardia

Comprensorio sciistico Montecampione - Bassa Vallecamonica, sul Patto Territoriale interviene Ghiroldi

"Un’importante notizia per la ricaduta economica e turistica dell’intero territorio, con una attenzione particolare per le prossime Olimpiadi invernali del 2026 alle quali ci faremo trovare pronti.”

Comprensorio sciistico Montecampione - Bassa Vallecamonica, sul Patto Territoriale interviene Ghiroldi
Attualità Valli, 04 Maggio 2022 ore 07:49

Sul Patto Territoriale relativo allo sviluppo di un comprensorio sciistico zona Montecampione- Bassa Vallecamonica è intervenuto anche il consigliere regionale della Lega Francesco Ghiroldi 

Un'ottima notizia

 

“Un patto da oltre 13 milioni di euro che prevede la partecipazione dei Comuni di Artogne, Darfo Boario Terme, Gianico, Pian Camuno, Rogno e della Comunità Montana di Valle Camonica per lo sviluppo strategico, integrato e sostenibile del comprensorio sciistico di Montecampione-Bassa Valle Camonica in provincia di Brescia. Un’importante notizia per la ricaduta economica e turistica dell’intero territorio, con una attenzione particolare per le prossime Olimpiadi invernali del 2026 alle quali ci faremo trovare pronti”.

 

Interviene così Francesco Ghiroldi Consigliere regionale della Lega al Pirellone.

 

“La delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore a Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni Massimo Sertori, prevede la realizzazione di tre interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio quali la sostituzione/realizzazione degli impianti 'Dosso delle Beccherie', 'Secondino-Monte Splaza' e 'Longarino-Monte Splaza nonché un forte incentivo per lo sviluppo economico, ambientale e sociale della Bassa Vallecamonica al fine di contrastare anche lo spopolamento. Nello specifico il Comune di Artogne e la Comunità Montana della Vallecamonica concorreranno al cofinanziamento per una quota pari a oltre 5,6 milioni di euro. Mediante la proposta del Patto Territoriale, il partenariato richiede a Regione Lombardia un cofinanziamento della restante quota per un totale di oltre 7,4 milioni di euro. Con questo atto si interviene in modo deciso per aumentare l’attrattività del comprensorio sciistico anche in previsione delle Olimpiadi” conclude Ghiroldi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie