Attualità
Rigenerazione urbana

Cinque milioni di euro per il polo della cultura e il nuovo teatro

Maxi contributo in arrivo per il Comune di Rovato, tra i quattro enti locali bresciani beneficiari.

Cinque milioni di euro per il polo della cultura e il nuovo teatro
Attualità Sebino e Franciacorta, 15 Gennaio 2022 ore 09:44

Un contributo complessivo di 5 milioni di euro per due distinti progetti di rigenerazione urbana. E’ davvero importante la cifra che è stata assegnata al Comune di Rovato con il decreto pubblicato il 30 dicembre dal ministero dell’Interno, insieme al ministero dell’Economia e delle Finanze e al ministero delle Infrastrutture.

In tutto sono state ammesse e finanziate 1.784 opere in Italia, per un totale di 483 enti locali beneficiari. Nel Bresciano, solo quattro Comuni hanno ottenuto il contributo: la città di Brescia, che riceverà un sostegno per 18 progetti, anche se per alcuni si tratterà di un co-finanziamento, Desenzano del Garda, Lumezzane e appunto Rovato, cui saranno assegnati 3,5 milioni, ossia l’intera somma richiesta, per il completamento del polo della cultura e 1,5 milioni per la nuova sala teatro che sarà realizzata nell’ambito della riqualificazione dell’area mercatale.

Cinque milioni di euro per la rigenerazione urbana: il polo della cultura

Il progetto commissionato dall’Amministrazione comunale nel 2017 all’architetto Stefano Belotti per il completamento del polo della cultura (e dunque del percorso iniziato dall’ex sindaco Andrea Cottinelli con la nuova biblioteca) si fonda su una planimetria storica che rivelava la disposizione dei palazzi attorno a Casa Rovati prima dell’edificazione dell’ex cinema. Una pianta era stata il punto di partenza per l’elaborazione del progetto di recupero dell’ala preesistente, dando vita a una sorta di corte sviluppata attorno a uno spazio centrale, per ricavare locali per archivio, sale studio e un museo in collaborazione con la scuola Ricchino. Per l’opera inizialmente era previsto uno stanziamento di 2,5 milioni di euro, importo poi lievitato fino a raggiungere gli attuali 3,5 milioni. Dopo la demolizione dell’ex cinema Corso, il completamento del polo della cultura era rimasto in stand-by nell’attesa di reperire i fondi necessari. "Questo contributo ci permette di iniziare e terminare i lavori - ha sottolineato il primo cittadino Tiziano Belotti - L’intervento cambierà il volto della città".

Un grande teatro nell’area del mercato

Se si parla di un grande teatro in Franciacorta, il pensiero va subito al progetto della Concert Hall, in territorio erbuschese ma a ridosso del Comune di Rovato, che prevedeva oltre 6mila posti a sedere. L’idea dell’Amministrazione guidata dal sindaco Tiziano Belotti si caratterizza per numeri assai più contenuti: una capienza tra i 450 e i 500 posti, in una sala innovativa e tecnologicamente avanzata, in grado di ospitare ogni tipo di rappresentazione teatrale, ma anche concerti e altri eventi. "In tutto l’ovest bresciano non c’è un teatro che si possa chiamare tale - ha precisato Belotti - Questo contributo ministeriale (1,5 milioni) si aggiunge ai 2,5 milioni assegnati da Regione; come Comune abbiamo già stanziato un milione di euro, dobbiamo riuscire ad arrivare a 6 milioni per completare tutto l’intervento di rigenerazione urbana, e ce la faremo!".

Necrologie