Attualità
servizio civile universale

Cercasi collaboratore per la Riserva delle Torbiere

Obiettivo del progetto è incentivare l’educazione ambientale e la sostenibilità.

Cercasi collaboratore per la Riserva delle Torbiere
Attualità Sebino e Franciacorta, 21 Settembre 2022 ore 11:23

Un posto come collaboratore nella gestione delle Torbiere. Quella messa a disposizione dall'Ente gestore della Riserva naturale delle Torbiere del Sebino tramite il Servizio civile universale è un'occasione unica per iniziare a lavorare e sperimentarsi sul campo.

Cercasi collaboratore per la Riserva delle Torbiere

L'area protetta situata tra Iseo, Provaglio e Corte Franca ha aderito al progetto di Servizio civile universale in collaborazione con Area Parchi di Regione Lombardia. Verrà selezionata una figura che sarà inserita nello staff dell’Ente gestore per un anno.

"AttivaMI: Tutela e valorizzazione delle risorse naturali attraverso modelli sostenibili di consumo e sviluppo", questo il titolo del progetto di quest'anno, ha come obiettivo quello di fornire un’educazione ambientale di qualità, equa ed inclusiva, e quello di promuovere e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre.

Durante i 12 mesi di servizio, le attività che verranno svolte sono molto variegate e coinvolgono temi come la comunicazione online e offline, con creazione di contenuti, organizzazione di workshop e visite guidate, ma anche interventi sul territorio, dal supporto nei monitoraggi all'accoglienza dei visitatori. Il volontario sarà coinvolto anche nelle attività dell’ufficio amministrativo, in modo che possa conoscere la realtà della pubblica amministrazione.

Gli aspiranti volontari dovranno presentare domanda di partecipazione entro le 14 del 30 settembre esclusivamente in modalità online attraverso la piattaforma Dol (https://domandaonline.serviziocivile.it), in cui è possibile autenticarsi tramite Spid o apposite credenziali. Per maggiori informazioni scrivere a info@torbiere.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie