Attualità
Fine di un'epoca

All'asta per oltre 12 milioni di euro gli stabilimenti di una storica raffineria bresciana

Licenziati 55 lavoratori.

All'asta per oltre 12 milioni di euro gli stabilimenti di una storica raffineria bresciana
Attualità Bassa, 11 Gennaio 2022 ore 10:32

La storica azienda fondata oltre 70 anni fa chiude i battenti.

Fine di una lunga storia

La Raffineria Metalli Capra storica azienda è stata dichiarata fallita in data 30 gennaio 2019, è stata venduta all'asta i due siti sono stati aggiudicati, quello di Castel Mella è stato venduto  il 23 dicembre 2021 per 9 milioni 460 mila euro, con un ribasso del 25% sulla base d’asta di 12,6 milioni alla Società Green Mass Logistic S.r.l. che fa parte del gruppo INTALS S.P.A. di Parona (MI) (ex Vedani), mentre per Montirone l'atto verrà stipulato il 20 gennaio 2022 per 3,288 milioni alla Società Menoni Metalli S.r.l. di San Zeno Naviglio (Bs)  come riportato da   raffineriametallicapra.blogspot.com.

Il malcontento degli ex dipendenti

Complessivamente, dunque, il valore della vendita ha superato i 12,7 milioni di euro. Per dare corso alla vendita si è atteso il licenziamento collettivo di tutti i dipendenti che erano ancora in forza in data 23 luglio 2021 e precisamente 36 del ramo Castel Mella e 19 del ramo di Montirone.

Alla faccia della solidarietà - hanno lamentato gli ex dipendenti -  come al solito la parte debole ha pagato per tutti.

 

Necrologie