Attualità
ambiente

Allarme verde in Lombardia, criticità anche nel Bresciano: interviene il Codacons

In cinque anni persi 3mila ettari a favore dei capannoni.

Allarme verde in Lombardia, criticità anche nel Bresciano: interviene il Codacons
Attualità Brescia, 09 Giugno 2022 ore 11:46

Terreni e prati divorati dai poli logistici: sul tema interviene il Codacons il quale evidenzia come in Lombardia, il 79% delle aree trasformate per centri di smistamento delle merci sono quelle ad uso agricolo. 

Anche nel Bresciano

"Le concentrazioni maggiori sono nei piccoli Comuni: l’83% dei poli logistici grava su centri con meno di 10mila abitanti. È questo il quadro che emerge dal rapporto 2022 del Centro di Ricerca sui Consumi di Suolo, curato dal DAStU (dipartimento di Architettura e Studi Urbani) del Politecnico di Milano, Legambiente e Istituto Nazionale di Urbanistica (INU).  A trainare la cementificazione è il fenomeno della logistica. Nonostante i dichiarati buoni propositi degli operatori in termini di sostenibilità, la scelta ricade quasi sempre su aree da urbanizzare ex novo piuttosto che sulle aree dismesse.  Nel Bresciano, nuovi poli sono in fase di realizzazione o in progetto tra Castrezzato, Chiari, Roccafranca.".

La richiesta di intervento

Il Codacons scrive all'Arpa perché intervenga al fine di richiedere una nuova regolamentazione sull'utilizzo del territorio e per la valutazione dell'impatto ambientale delle opere eseguite e/o in programma.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie