Attualità
sanità

Allarme medici di base, sono cinquantamila i bresciani rimasti senza

Sempre meno giovani, inoltre, si iscrivono al corso di laurea in Medicina

Allarme medici di base, sono cinquantamila i bresciani rimasti senza
Attualità Brescia, 11 Gennaio 2023 ore 10:35

Allarme medici bresciani, il bilancio spaventa: sono in cinquantamila i bresciani rimasti senza medico di base fisso.

Allarme medici di base, i numeri che spaventano

Il nocciolo della questione è da rintracciare nello scarto esistente tra chi va in pensione o chi decide di avventurarsi in altra professione e chi invece la intraprende. A parlare sono i numeri: sono 75 i posti scoperti di medicina generale, di questi 64 nel territorio di Ats Brescia e 11 in quello dell'Asst Valcamonica. Ad essere in servizio, al momento, sono 674 medici di famiglia: di questi 640 titolari e 34 incaricati. Tra i titolari in 54 dovranno seguire un massimo di 1.800 assistiti proprio al fine di sopperire le carenze e prendere così in carico i cittadini rimasti senza medico.

Il futuro non roseo

Le prospettive per il futuro non sono migliori: nel 2023 saranno circa una ventina i medici che andranno in pensione per aver compiuto settant'anni, mentre 167 hanno compiuto (o compiranno) 65 anni e potranno decidere spontaneamente se andare in pensione. Il tutto dipende se abbiano o meno maturato i requisiti. Potranno però anche decidere di dimettersi, venire cioè meno alla convenzione con il Servizio sanitario.

A rendere più complicata la cosa il fatto che l'attrattiva del corso di laurea in Medicina è sempre più ridotto: sono infatti 53 gli attuali iscritti per il triennio 2023-2025 a fronte i una settantina di posti disponibili.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie