Attualità
Garda

A Giordano Bruno Guerri va il Premio Ponte Vecchio

La consegna al presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani è in programma per venerdì 11 febbraio.

A Giordano Bruno Guerri va il Premio Ponte Vecchio
Attualità Garda, 08 Febbraio 2022 ore 17:22

Istituito dall'associazione Toscana Cultura con il patrocinio del Comune di Firenze, per insignire personaggi del mondo della cultura, delle istituzioni, dello spettacolo, dello sport e dell'imprenditoria che si siano particolarmente distinti per il loro impegno - a qualsiasi titolo e sotto qualsiasi forma - nei confronti della città di Firenze in particolare e della Toscana in generale, il Premio Ponte Vecchio verrà assegnato quest’anno, tra gli altri, al Presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri.

La consegna

Il conferimento del Premio, un bassorilievo in bronzo realizzato dalla fonderia Il Cesello di Firenze, è previsto per venerdì 11 febbraio, dalle ore 17, in una cerimonia ospitata nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio e condotta dal giornalista Fabrizio Borghini, presente l’Assessora al Turismo della città di Firenze Cecilia Del Re.

L'impegno del presidente del Vittoriale in Toscana

A partire dalle origini familiari che legano il Presidente Giordano Bruno Guerri alle località di Iesa (SI) e Colle Val d'Elsa (SI), il riconoscimento intende celebrare l’impegno da sempre profuso dal Presidente Guerri in terra Toscana e portato avanti attraverso le collaborazioni istituite tra il Vittoriale degli Italiani e molte delle eccellenze del territorio: a partire dalle Fondazioni Pascoli e Puccini - con le quali è stato inaugurato nel 2016 un sistema culturale e turistico che unisce le tre realtà tramite azioni congiunte che spaziano dalla cultura all’arte, dallo studio alla ricerca, dalla tutela e valorizzazione del paesaggio al turismo, oltre che tramite iniziative di livello nazionale e internazionale - fino alla più recente con la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, nel 2021 entrata a far parte del circuito GardaMusei e di cui il Presidente Guerri è dal 2020 consigliere a vita. Inoltre Guerri dirige a Viareggio (LU), dove ha abitato, la scuola di scrittura “L’Officina del Premio”, legata allo storico Premio Viareggio.

Altri premiati

Gli altri premiati di questa edizione comprendono: il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, il Sovrintendente del Maggio Musicale Alexander Pereira, la direttrice del La Nazione Agnese Pini, il microbiologo prof. Rino Rappuoli, il giornalista e divulgatore Alessandro Cecchi Paone, e il campione di calcio - oggi commentatore Dazn - Borja Valero Iglesias.
Hanno ritirato l'onorificenza nelle passate edizioni: il sindaco di Firenze Dario Nardella, il governatore della Toscana Eugenio Giani, gli storici dell'arte Timothy Verdon, Antonio Natali, Cristina Acidini, il baritono Rolando Panerai, i cantanti Narciso Parigi, Dolcenera e Paolo Vallesi, gli attori Massimo Ghini e Gianna Giachetti, i campioni dello sport Giancarlo Antognoni e Gianni De Magistris, la scrittrice Dacia Maraini, la stilista Regina Schrecker e il musicista Gabriel Tacchinò.

In evidenza un scatto di Augusto Rizza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie