Attualità
Chiari

A Chiari vicini all’Ucraina e contro ogni indifferenza

Un grido silenzioso per dire no alla guerra e alla sofferenza. La città ha risposto numerosa all'invito del sindaco Massimo Vizzardi.

A Chiari vicini all’Ucraina e contro ogni indifferenza
Attualità Bassa, 24 Febbraio 2022 ore 20:09

È stato davvero toccante ed emozionante il momento di raccoglimento promosso dall’Amministrazione di Chiari che ha voluto manifestare la sua volontà di dire ‘no’ contro l’indifferenza e alla guerra.

A Chiari vicini all’Ucraina e contro ogni indifferenza

La cittadinanza, questa sera, ha riposto numerosa alla chiamata del sindaco Massimo Vizzardi. Intorno alle 19, più di un centinaio di persone (e molte anche da casa) si sono ritrovate in piazza Martiri, davanti al Monumento ai Caduti, per esprimere solidarietà e soprattutto per non restare indifferenti alle atrocità della guerra in Ucraina a seguito dell'attacco da parte della Russia.

Nei pressi del Municipio, dopo un momento di silenzio, è intervenuto il primo cittadino che, insieme alla Giunta, a numerosi membri delle associazioni civili e militari, ma anche tantissimi cittadini, che ha invitato a non voltarsi dall'altra parte. Poi sono stati posizionati dei fiori sotto il Monumento e anche dei lumini accesi.

Esprimiamo la nostra vicinanza a un popolo che oggi è in grave difficoltà e che ha subito un attacco ingiustificato. Un attacco che mette in pericolo tante persone, tanti bambini che  come noi, e forse più di noi, erano già provati da una pandemia e da tutto ciò che essa ha comportato. Vogliamo essere insieme per dire che siamo vicini al popolo ucraino e siamo qua a difendere la libertà di un popolo e delle singole persone.  A volte abbiamo l'impressione di un mondo che va al contrario, dei fatti storici che ritornano. Riusciamo sempre a inciampare e commettere errori gravissimi. Siamo qui per ripetere a tutti che la vita e i diritti umani sono qualcosa di intoccabile.

Queste le parole del sindaco che nel pomeriggio aveva invitato tutti tramite questo post:

L' Amministrazione comunale invita tutta la città a vivere un momento di raccoglimento, questa sera alle ore 19, per esprimere la vicinanza di Chiari al popolo ucraino. Per chi vuole e può essere presente, presso il monumento ai Caduti, vivremo un minuto di silenzio e di raccoglimento, accendendo un lumino per simboleggiare la nostra non indifferenza rispetto a quanto sta succedendo a pochi chilometri da noi. Per chi non riuscisse a partecipare in presenza, l'invito è comunque quello di osservare un minuto di silenzio da casa o dal posto di lavoro, tutti insieme, alle ore 19 ed esporre fuori la propria casa un lumino acceso. Eventualmente collegandosi alla pagina facebook comunale per vivere in modo comunitario questa iniziativa https://www.facebook.com/comunedichiari. Sono a chiedere a tutti noi di fermarci per qualche minuto, nelle nostre attività e nel nostro lavoro, dalle ore 19 alle 19.15. Grazie a tutti coloro che vorranno partecipare, la storia ci insegna che anche i piccoli gesti possono cambiare le cose e che il male più grande rimane e rimarrà l'indifferenza.
#NOINONSIAMOINDIFFERENTI!

E Chiari, questa sera, indifferente non lo è stata.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie