Attualità
Brescia

9 agosto 1945 - 9 agosto 2022, a Brescia musica e parole per non dimenticare e per scongiurare l'uso di armi nucleari

Riflessioni con musica e parole.

9 agosto 1945 - 9 agosto 2022, a Brescia musica e parole per non dimenticare e per scongiurare l'uso di armi nucleari
Attualità Brescia, 05 Agosto 2022 ore 16:44

L'appuntamento è in programma per martedì 9 agosto 2022 in via Giovanni Piamarta 9 a Brescia.

Ad annunciarlo in una nota stampa il Movimentononviolento di Brescia.

Un momento di riflessione

 

"9 agosto 1945: 3 giorni dopo Hiroshima una bomba nucleare semina morte e distruzione anche a Nagasaki. Una storia che ci riguarda (anche da molto vicino...). Si torna a parlare di un possibile utilizzo di armi nucleari (attualmente ce ne sono oltre 13.000 negli arsenali del mondo). Secondo il SIPRI – Stockholm International Peace Research Institute – anche nel territorio italiano, come in altri Paesi aderenti alla NATO, sono dislocati diversi ordigni di questo tipo (in realtà gestiti in autonomia dall’esercito statunitense): nella vicina base di Ghedi (da 20 a 40) e in quella friulana di Aviano (circa 50). La loro eliminazione è l'unica garanzia che non verranno mai utilizzati. Per questo, sostenendo convintamente la campagna “Italia, ripensaci” – volta a chiedere allo Stato italiano di sottoscrivere il Trattato ONU per l'abolizione delle armi nucleari – promossa da Rete Italiana Pace e Disarmo, alla quale aderiscono le nostre associazioni ed anche il “Coordinamento provinciale degli Enti locali per la Pace e la Cooperazione Internazionale”, promuoviamo un momento di riflessione con musica e parole presso il Centro Saveriano di Animazione Missionaria (San Cristo), in via Giovanni Piamarta 9 a Brescia, martedì 9 agosto alle 18.00. L'incontro vedrà la partecipazione di musicisti e attori (Luciano Bertoli, Marina Corti, Paola De Cesari, Bruno Podestà, Barbara Savardi, William Tononi, Marco Tufari) e gli interventi di Piergiulio Biatta, dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia e di Roberto Cammarata, presidente del Consiglio comunale di Brescia, che ha aderito alla campagna “Italia, ripensaci” insieme ad altri 55 Enti locali bresciani.".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie