Quinzano d'Oglio

Voleva buttarsi dal ponte dell'Oglio: salvato da un agente di Polizia locale

Fortunatamente l'agente è riuscito a dissuadere l'uomo

Voleva buttarsi dal ponte dell'Oglio: salvato da un agente di Polizia locale
Altro Bassa, 26 Giugno 2021 ore 10:04

Voleva buttarsi dal ponte dell’Oglio: salvato da un agente di Polizia locale.
Si è aperta così la settimana lavorativa della Locale di Quinzano che lunedì è entrata in azione per un salvataggio.

Tenta il suicidio, arriva la Polizia locale

Erano le 8.30 e l’agente Michele Secchi appena entrato in servizio ha ricevuto una chiamata dalla Compagnia dei carabinieri di Verolanuova che lo ha informato di un potenziale suicida sul vecchio ponte dell’Oglio tra Quinzano e Bordolano.
Una notizia sconvolgente ma secchi non ha perso tempo e si è precipitato sul posto: lì ha trovato un uomo ultra cinquantenne, non residente in zona, che tremava e piangeva, mentre si stringeva al parapetto. E’ stato l’approccio molto cauto e amichevole dell’agente a dissuadere l’uomo dal gesto estremo che, in quella divisa, ha trovato la sua salvezza. Pian piano ha iniziato ad aprirsi, a spiegare chi fosse e a rendere noto un disagio interiore che lo logorava e che lo aveva portato su quel ponte, a 20 km da casa, in ricordo di un nostalgico passato. L’uomo, dal parapetto, si è così seduto sul dissuasore posto sulla carreggiata invitato e confortato dall’agente Secchi. Nel frattempo sul posto sono arrivati i militari di Quinzano e, successivamente, di Casalbuttano, oltre alla sorella dell’uomo ormai fuori pericolo, poi trasportato all’ospedale di Manerbio per tutti gli accertamenti del caso. Una tragedia sul punto di essere consumata che, grazie al pronto intervento della Polizia Locale e alla collaborazione di forze dell’ordine e Croce Verde, si è trasformata in una storia a lieto fine.

 

Per l'intervista completa leggi Manerbio Week, in edicola.

Necrologie