Altro
Pericolo allagamenti

Meteo estremo, il Codacons rinnova la richiesta di un piano di emergenza per i comuni bresciani

Sarebbero due milioni le persone a rischio in Lombardia.

Meteo estremo, il Codacons rinnova la richiesta di un piano di emergenza per i comuni bresciani
Altro Brescia, 19 Novembre 2021 ore 14:05
Il Codacons ha rinnovato oggi (venerdì 19 novembre) la richiesta. Secondo il rapporto Ispra sono oltre 9mila i chilometri allagabili.

Quali sono i pericoli?

Spaventano i fiumi di pianura, i torrenti nelle zone montuose, l'edilizia estrema in prossimità dei corsi d’acqua che ha riempito di cemento alvei e aree esondabili, oltre - ovviamente - alla crescita esponenziale eventi meteo straordinari sempre più frequenti - fanno sapere dal Codacons -  È un mix tragicamente pericoloso quello che espone migliaia di persone al rischio alluvione: in Lombardia parliamo di oltre 2 milioni di cittadini, circa il 20% della popolazione totale. I numeri li ha calcolati Ispra nel suo ‘Rapporto sulle condizioni di pericolosità da alluvione in Italia e indicatori di rischio associati’, in cui, dati alla mano, delinea scenari di alta, media e bassa pericolosità/probabilità che potrebbero verificarsi in un futuro anche non lontano. I disastri di autunno inoltrato sono ormai da tempo divenuti un appuntamento purtroppo immancabile che non deve essere accettato passivamente, bensì arginato.

Ad essere evidenziata la mancanza di un piano di emergenza preventivo

Per tutte queste motivazioni il Codacons, che aveva già presentato più esposti alla Procura della Repubblica di Brescia segnalando la colpevole mancanza di un piano di emergenza preventivo che avesse come obiettivo il monitoraggio dei terreni e degli immobili pericolosi all'interno della provincia, rinnova ad oggi la richiesta.

Necrologie