Menu
Cerca

Le ricette del riciclo: la frittata di pasta

Le ricette del riciclo: la frittata di pasta
23 Maggio 2017 ore 17:52

La frittata di pasta è un piatto tipico di tutto il Mezzogiorno italiano ma che trae le sue origini dalla tradizione napoletana. Da Napoli la frittata di maccheroni è emigrata fino al nord italia.

Originariamente non solo era il pranzo tipico del muratore e degli operai, ma anche dei ragazzi in gita scolastica e pasto estivo da consumare in spiaggia.

Una ricetta molto semplice da preparare e che permette di riciclare la pasta avanzata dal giorno prima.

Ecco gli ingredienti:

Ingredienti per 4/5 persone:

– 500g di pasta avanzata

– 8 uova

– pepe e sale q.b

– 1 provola o mozzarella o scamorza

– 100 g di formaggio grattuggiato

– 150 g di salame o prosciutto cotto tagliato a dadini

– 200 g di burro fuso

– basilico fresco spezzettato

Preparazione:

In una padella sciogliere il burro e buttare la pasta cotta precedentemente.  In un'altra ciotola sbattere le uova con il formaggio e aggiungere sale e pepe.  In una seconda ciotola inserire il formaggio duro e il salame entrambi tagliati a dadini.

Preparare la padella per la frittura. Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura, aggiungere alla ciotola della pasta le uova sbattute con il formaggio e il salame e mescolare. Buttare nell'olio il composto di uova e pasta.

 La frittata va cotta per circa  7-8 minuti da ogni lato, a fiamma media.

Terminata la cottura adagiare sulla carta assorbente  per eliminare l’olio in eccesso e servire a spicchi.

Esiste anche la versione "light" al forno. Versare in uno stampo rivestito di carta da forno e spolverate con altro parmigiano.

 Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 200° per circa 30 minuti.


Necrologie