“La mia battaglia non contro il Covid ma contro la sanità che non approfondisce”

Ci sono voluti oltre 40 giorni per far comprendere ai medici che qualcosa di anomalo c’era. Gli è stata diagnosticata una pericardite.

“La mia battaglia non contro il Covid ma contro la sanità che non approfondisce”
Montichiari, 22 Maggio 2020 ore 09:48

“La mia battaglia non contro il Covid ma contro la sanità che non approfondisce”.

Il caso

«Purtroppo la mia battaglia non era tanto contro il Covid quanto contro la nostra sanità, che non sempre svolge accuratamente le indagini su pazienti che riferiscono determinati sintomi, forse pensando che il paziente sia ansioso». Questo lo sfogo del giovane soccorritore borgosatollese, Luciano Brioni, classe 1995, che da marzo si è trovato a combattere la sua personale battaglia contro il Coronavirus. Nonostante il ricovero all’ospedale Sacco di Milano, circa un mese di quarantena e due tamponi negativi i sintomi non lo hanno abbandonato e per questo pochi giorni fa aveva lanciato un appello per ottenere risposte chiare dagli enti competenti. L’articolo completo in edicola con MontichiariWeek e GardaWeek.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia