Menu
Cerca
Musica

Imaginaction Tour a Brescia con Roby Facchinetti e i Pinguini Tattici Nucleari

Gli artisti, tutti di Bergamo per l'occasione a Brescia ospiti del festival internazionale del videoclip musicale con la direzione artistica di Stefano Salvati,anticipano l'unione tra le due città che saranno Capitali della Cultura 2023.

Imaginaction Tour a Brescia con Roby Facchinetti e i Pinguini Tattici Nucleari
Altro Brescia, 10 Aprile 2021 ore 21:44

Si è svolta questa sera (sabato 10 aprile) la seconda tappa dell’Imaginaction Tour, l’unico festival al mondo dedicato ai videoclip musicali e giunto quest’anno alla sua quinta edizione. Dopo la prima tappa venerdì 26 marzo ospitata nelle sale del Museo Nazionale del Cinema di Torino, questo secondo appuntamento si è tenuto a Palazzo Facchi a Brescia.

Protagonisti sono stati i Pinguini Tattici Nucleari e Roby Facchinetti, artisti di Bergamo oggi a Brescia, città pesantemente colpite dal Covid e che nel 2023 saranno Capitali della Cultura.

La parola al direttore artistico

Ad aprire la diretta il presentatore Gigi Zini con il direttore artistico di Imaginaction Tour, Stefano Salvati  regista di video musicali,spot pubblicitari, programmi musicali per la televisione, film e spettacoli teatrali. Ha diretto video e trasmissioni musicali per molti cantanti italiani. Tante le curiosità raccontate in merito ad alcuni dei videoclip da lui diretti: da Alta Marea di Antonello Venditti che vide come protagonista una giovanissima Angelina Jolie ancora sconosciuta, a Jolly Blue il film di successo degli 883 che all’epoca (1998) vendette ben 180mila videocassette, per gli 883 girò anche il videoclip di Canzone d’amore con un altrettanto giovanissimo Stefano Accorsi . Per Riccardo Cocciante firmò il videoclip di Se stiamo insieme, per Laura Pausini quello relativo alla versione spagnola di Strani amori e ancora per Giorgia il video di Come Saprei , per Andrea Bocelli quello di Con te partirò e per Biagio Antonacci quello di Non è mai stato subito.

Aneddoti, curiosità inedite e la musica come filo conduttore

A dialogare con gli ospiti il giornalista Paolo Giordano:  Roby Facchinetti ha regalato al pubblico fruitore un interessante racconto legato ai primi quattro album dei Pooh (Per quelli come noi del 1966,  Opera prima del 1971, Contrasto e Memorie) contestualizzando il discorso agli avvenimenti di quei periodi, con aneddoti e curiosità mai raccontate. Tra videoclip e canzoni anche I Pinguini Tattici Nucleari hanno ripercorso le tappe della loro carriera: nato nel 2010 in provincia di Bergamo, la consacrazione del gruppo si ha nel 2020 con la partecipazione al 70esimo Festival di Sanremo nella sezione Campioni,  con il brano Ringo Starr, classificandosi al terzo posto. Anche quest’anno hanno calcato il palco dell’Ariston nel corso della 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana accanto a Bugo affiancandolo nella terza serata dedicata alle cover con Un’avventura di Lucio Battisti.

Sul finale Roby Facchinetti e I Pinguini Tattici Nucleari si sono esibiti in un’edizione unica di Piccola Ketty.

Palazzo Facchi

Si tratta di un’elegante dimostra storica in centro a Brescia costruita dal Lanza nel diciottesimo secolo: un luogo dal fascino immutato e che richiama le atmosfere tipiche del 700 e dell’800; nei bellissimi saloni si trovano affreschi a firma del famoso architettato bresciano Antonio Tagliaferri.

 

 

 

 

 

Necrologie