Controlli annunciati

Revocati i domiciliari per i Carabinieri accusati di corruzione

Concluse le indagini dell'Ispettorato del lavoro.

Revocati i domiciliari per i Carabinieri accusati di corruzione
Brescia, 04 Luglio 2020 ore 10:55

Concluse le indagini dell’Ispettorato del lavoro: i due Carabinieri costretti ai domiciliari sono tornati liberi in attesa del processo.

Finiti i domiciliari per i Carabinieri

L’inchiesta della Procura della Repubblica che ha visto indagate quattro persone per truffa e corruzione, si è conclusa. I due Carabinieri che sino ad ora erano ai domiciliari sono tornati liberi in attesa del processo. La loro accusa è di aver dichiarato di usare entrambi mezzi propri durante il servizio, quando ne avrebbero usato solo uno per ottenere un ingiusto rimborso. Il luogotenente Giuseppe Serio, ex comandante del Nucleo Ispettorato del lavoro dei Carabinieri, l’appuntato Giuseppe Schina, suo vice, il ristoratore Nicola Pasina e l’ex carabiniere Antonio Venci, tutti indagati per truffa e corruzzione, sono ora liberi ed in attesa di processo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia