I dati di lunedì 7 settembre

Coronavirus, si dimezzano i contagi: 14 nuovi positivi nel Bresciano e 109 in Lombardia

Calano i casi anche a livello nazionale. Intanto, la nostra regione ha confermato l'esenzione del ticket per chi ha avuto il Covid. A carico del Pirellone.

Coronavirus, si dimezzano i contagi: 14 nuovi positivi nel Bresciano e 109 in Lombardia
Brescia, 07 Settembre 2020 ore 17:28

Coronavirus: 14 nuovi contagiati nel Bresciano, 109 in Lombardia. Rispetto a ieri si dimezza il numero dei positivi a Brescia e provincia (ieri erano 28) e nella nostra regione (109 rispetto a 198), a fronte di un numero di tamponi esaminato solo parzialmente inferiore rispetto a domenica (9.088 contro 12.117).

In Italia casi 1.101 contro i 1.297 di domenica

Anche a livello nazionale i casi sono in diminuzione (1.101 nuovi positivi contro i 1.297 di domenica) e non è la Lombardia la regione più colpita: il maggior numero di positivi si registra in Campania (218 a fronte di 4.262 tamponi), in Emilia Romagna (132), nel Lazio (159) e, dopo la Lombardia (109), in  Toscana (85), in Veneto (69), in Sardegna e in Liguria (59). Nessun caso in Valle d’Aosta e nella provincia autonoma di Bolzano.

Coronavirus, i dati di oggi in Lombardia

– i tamponi effettuati: 9.088, totale complessivo: 1.716.130
– i nuovi casi positivi: 109 (di cui 17 debolmente positivi e 10 a seguito di test sierologico)
– i guariti/dimessi totale complessivo: 76.818 (+24), di cui 1.329 dimessi e 75.489 guariti
– in terapia intensiva: 26 (+1)
– i ricoverati non in terapia intensiva: 242 (-6)
– i decessi: 6, totale complessivo: 16.886

Coronavirus, i nuovi casi per provincia

Milano: 47, di cui 27 a Milano città;
Bergamo: 12;
Brescia: 14 (dall’inizio della pandemia sono 16.680)
Como: 0;
Cremona: 3;
Lecco: 2;
Lodi: 1;
Mantova: 0;
Monza e Brianza: 19;
Pavia: 1;
Sondrio: 0;
Varese: 1.

Confermata l’esenzione del ticket per chi ha avuto il Covid

“I cittadini lombardi che hanno avuto il Covid e che devono sottoporsi ad esami e visite di accertamento dovute alla malattia continueranno a non pagare il ticket sanitario per tutto il 2020. La Giunta regionale ha infatti ha approvato il rinnovo dell’esenzione con codice D97”. Lo hanno reso noto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera.

“L’agevolazione comprende tutte le attività di Follow Up post Covid quali, in particolare, le visite infettivologiche, pneumologiche, cardiologiche, neurologiche, fisiatriche ed ematologiche con gli esami diagnostici ad esse collegate – ha spiegato Giulio Gallera – Sono inclusi anche i colloqui psicologici/clinici particolarmente importanti per molte persone colpite da Coronavirus”.

Il beneficio era stato introdotto il mese di giugno scorso con validità fino ad oggi, 7 settembre, in previsione di una norma analoga a livello nazionale. “Non essendo stabilita alcuna agevolazione da parte del Governo – ha concluso l’assessore – la Lombardia ha deciso di estendere temporalmente questa importante misura, ritenendo fondamentale ogni attività di controllo e di indagine diagnostica successiva alla malattia”. Il provvedimento ha una copertura finanziaria di 4,4 milioni per il 2020. In sede di bilancio e a fronte dell’evoluzione del quadro epidemiologico sarà definita la quota per il 2021.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia